fbpx
Cremo, per Colombo altri novanta minuti in panchina
Cremo, per Colombo altri novanta minuti in panchina

Rimandata la prima da titolare per Colombo alla Cremonese, nonostante il gol alla Reggiana e le tre gare in sei giorni

Quasi due mesi di Cremonese e nessuna partita da titolare. La gestione di Lorenzo Colombo da quando a fine gennaio è arrivato a Cremona in prestito dal Milan, ora che siamo giunti al rush finale del campionato di Serie B, ha lasciato tutti un po’ perplessi. Se per le prime settimane era difficile rinunciare ad un Daniel Ciofani in stato di grazia, autore di una quantità industriale di gol consecutivi, nelle ultime gare che si sono disputate molto vicine nel tempo ci aspettavamo una staffetta magari non decisa già a priori, ma quasi. Invece per Colombo circa 220′ suddivisi in 8 giornate.

IL RIEPILOGO – A gennaio Colombo è arrivato a Cremona per farsi le ossa in Serie B e, come annunciato da dg Braida, tante squadre di alta classifica e alcune di Serie A avevano chiesto informazioni per l’allora vice di Ibrahimović in rossonero. Nelle prime quattro gare in grigiorosso il classe 2002 è entrato sempre nel secondo tempo e ogni volta ha mostrato qualcosa di sé, delle sue grandi qualità di centravanti. E non sempre si giocava sul velluto, anzi, con Venezia e Lecce la situazione era già compromessa a livello di risultato. Poi due panchine consecutive con Brescia e Frosinone, e altri quattro spezzoni con Vicenza, Salernitana, Reggiana e Virtus Entella.

PERSEVERANZA – Contro la Reggiana un palo al primo toccato di palla e un gran gol da bomber vero, su assist di Gaetano. Colombo in tale occasione è stato schierato prima punta vera e la differenza rispetto ad altre circostanze è stata netta, tanto che pensavamo ormai fosse questione di giorni per la prima da titolare alla Cremonese. Ciofani è il miglior marcatore, rivitalizzato al massimo da quando c’è Pecchia, ed è anche il capitano della squadra, ma con tre incontri nel giro di sei giorni era lecito aspettarsi un turno di riposo. Invece il mister ha preferito proseguire con il classe ’85 sia a Chiavari che al Del Duca.

Nella prima parte di stagione al Milan Colombo ha giocato 9 partite fra Serie A, playoff di Europa League e girone della medesima competizione europea, mettendo insieme più minuti rispetto a quelli finora totalizzati a Cremona in 8 apparizioni. Nella parte conclusiva di Serie B sarà difficile tenere in panchina un attaccante che, fra le varie cose, è stato pure convocato in Under 21 per l’europeo di categoria.

Andrea Ferrari
Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: