fbpx
Cremo, chi è Jaime Bàez
Cremo, chi è Jaime Bàez

Vi presentiamo Jaime Bàez, nuovo esterno d’attacco della Cremonese arrivato a titolo definitivo dal Cosenza. È il quinto colpo dell’era Braida

In attesa della chiusra del mercato invernale, la Cremonese sta chiudendo il mercato di gennaio da assoluta protagonista. Oggi è stato ufficializzato il quinto colpo di Ariedo Braida da quando è direttore generale della Cremonese: si tratta di Jaime Bàez, esterno d’attacco proveniente dal Cosenza a titolo definitivo. Ripercorriamo insieme la sua carriera sin qui con la nostra scheda.

STORIA – Nato a Montevideo (Uruguay) il 25 aprile del 1995, Bàez cresce calcisticamente nella Juventud (club della città di Las Piedras). A soli 17 anni esordisce nella massima serie uruguagia. Nella stagione 2012-2013 gioca 26 partite e segna 3 reti. Nelle due stagioni successive conferma il suo fiuto del gol andando a segno rispettivamente 8 e 5 volte. Dopo tre stagioni passa in prestito al Defensor Sporting, squadra di Montevideo, e dopo 6 presenze ed una rete il 31 agosto 2015 si trasferisce a titolo definitivo alla Fiorentina.

IN ITALIA – A Firenze gioca nella nel Campionato Primavera 2015-2016 segnando 2 gol in 4 presenze. Dopo una breve esperienza al Livorno, nell’estate del 2016 passa in prestito allo Spezia con raccogliendo 26 presenze e 1 gol. L’anno dopo, nell’agosto del 2017, viene girato nuovamente in prestito al Pescara nell’accordo che portò Biraghi a Firenze. Nell’agosto 2018 si trasferisce in prestito al neopromosso Cosenza che poi lo acquista a titolo definitivo. Con i lupi  calabresi lo scorso anno ha totalizzato 36 presenze di campionato, mettendo a segno 6 reti e contribuendo pesantemente alla miracolosa salvezza dei rossoblù. Per lui sono 83 le presenze totali con il Cosenza, condite da 8 gol e 17 assist.

RUOLO – Bàez andrà a rinforzare il reparto esterni d’attacco di mister Pecchia. Il classe ’95 sarà molto probabilmente la prima scelta per quanto riguarda la fascia sinistra d’attacco nel 4-2-3-1 di Mister Pecchia.  Negli ultimi anni passati in Calabria, tuttavia, ha giocato anche da ala destra, trequartista e seconda punta: insomma, un vero e proprio jolly d’attacco. Nella sua esperienza ha dimostrato di avere un buon fiuto del gol, ma soprattutto di essere molto abile nel fornire assist per i compagni.

Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese, obiettivo riscatto (podcast)

Cremonese, obiettivo riscatto (podcast)