fbpx
Cremo, a Livorno un’occasione che non capita più
Cremo, a Livorno un’occasione che non capita più

Al Picchi di Livorno la Cremonese affronterà una squadra composta in gran parte da ragazzi alle prime armi. La salvezza dipenderà molto da questa partita

Ci sono partite che valgono molto più dei tre punti in palio. Livorno-Cremonese, in programma venerdì sera, è una di queste. Già perché se i toscani oramai sono spacciati, altrettanto non si può dire dei grigiorossi, galvanizzati dalla vittoria casalinga contro il Pescara che ha fatto dimenticare, almeno parzialmente, la beffa di Salerno. Per gli uomini di Bisoli, vincere al Picchi significherebbe dare una spallata significativa alle rivali in corsa per non retrocedere.

E l’occasione è di quelle più ghiotte, poiché l’allenatore Antonio Filippini si è trovato improvvisamente a gestire un gruppo composto da riserve e ragazzi del settore giovanile. Questo è dovuto alla decisione del patron Spinelli di non rinnovare il contratto e i prestiti di ben 17 giocatori, eccezion fatta per il capirano Andea Luci. Tra questi anche nomi importanti come quelli di Michel Morganella, Matias Silvestre, Adrian Stoian, Luca Rizzo, Federico Viviani e Manuel Marras (capocannoniere degli amaranto in questa stagione con 8 reti). Insomma, praticamente metà squadra titolare. Anche se molti di questi non hanno quasi mai messo piede in campo a causa di infortuni vari.

La FIGC ha anche aperto un’indagine per accertare l’eventuale violazione dei principi di lealtà e correttezza sportiva. Contro il Trapani, infatti, hanno trovato spazio addirittura tre ragazzi del 2000 (il difensore Coppola dall’inizio più Ruggiero e Pallecchi subentrati dalla panchina). Un ulteriore vantaggio che dovrebbe servire da stimolo alla Cremonese andrebbe ricercato nel fatto che, da qui alla fine, soltanto il Pescara (per di più alla penultima) avrà l’opportunità di fare punti contro la squadra attualmente ultima in classifica. Fermo restando che va affrontata con rispetto perché in campo si è sempre 11 contro 11.

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche:

UFFICIALE: Ventura lascia la Salernitana

UFFICIALE: Ventura lascia la Salernitana