fbpx
Cosenza, alla ricerca del miracolo salvezza
Cosenza, alla ricerca del miracolo salvezza

Vi presentiamo il Cosenza: la vittoria con il Benevento ha cambiato tutti gli scenari, obiettivo giocarsi le proprie chances di salvezza ai playout

Ci siamo, manca poco e si torna in campo. La Cremonese, infatti, il giorno di Pasquetta (lunedì 18 aprile) se la vedrà con il Cosenza (fischio d’inizio alle ore 15). I grigiorossi sperano di trovare nell’uovo di Pasqua una sorpresa più bella rispetto a quella di sabato scorso per continuare a sognare la promozione diretta, mentre i lupi hanno chances concrete di giocarsi i playout. Il fattore Zini potrebbe fare ancora una volta la differenza (a proposito, se non avete ancora comprato il biglietto, correte a farlo!). Scopriamo di più però sul Cosenza attraverso la nostra scheda di presentazione.

MERCATO – Dopo il frettoloso mercato estivo, la società calabrese ha attuato un’altra rivoluzione durante il calciomercato invernale: sono arrivati ben 8 giocatori (Hristov, Liotti, Sarri, Di Pardo, Voca, Camporese, Kongolo e Ndoj) e ne sono partiti 4 (Saracco, Panico, Sueva e Corsi).

ALL’ANDATA FINÌ… Cosenza-Cremonese 0-2. Una gara che tutto sommato, a parte lo spavento iniziale dovuto ad una grandissima occasione di Caso, la Cremonese ha controllato con sicurezza e maturità. I grigiorossi sono passati in vantaggio al 34′ minuto grazie alla rete di Strizzolo (assente lunedì) e hanno raddoppiato al 52′ grazie alla bellissima punizione di Valeri. Questa gara è stata poi l’inizio di un bel filotto di vittorie per i grigiorossi: in seguito, infatti, ne sono arrivate altre tre, contro Crotone, Ascoli e Como.

STATO DI FORMA – Dopo il disastroso ritorno in panchina di Occhiuzzi (4 sconfitte e tre pareggi), il Cosenza sceglie Bisoli per inseguire la salvezza. La cura dell’ex tecnico grigiorosso sta funzionando, non senza qualche difficoltà: in 11 partite sono arrivati 9 punti, e spesso la vittoria è sfumata allo scadere (vs Crotone, Spal e Lecce). Comunque sia, grazie alla vittoria di ieri sera i lupi hanno confermato il 17º posto, a +3 dal Vicenza e di conseguenza dalla retrocessione diretta. La zona salvezza dista 6 punti, ma come ripete dal suo arrivo Bisoli il vero obiettivo sono i playout. Il Cosenza è inoltre il secondo peggior attacco del campionato (insieme alla Reggina) e la quinta peggior difesa.

FORMAZIONE – Non saranno sicuramente della gara Gori, Tiritiello, Bittante, Pirrello e Kristoffersen, mentre Millico è in dubbio. Bisoli dovrebbe riproporre il classico 3-5-2, anche se la sfida con il Benevento è stata probante per diversi elementi. In porta ci sarà Matosevic. In difesa confermatissimo bomber Camporese (centrale con 6 reti segnate in campionato) con Vaisanen e Rigione. A centrocampo potrebbero rivedersi dal 1′ Kongolo e Palmiero insieme a Florenzi (occhio anche a Ndoj), con Liotti e Situm ai lati. L’attacco sarà composto da Larrivey e Laura, con Caso pronto a subentrare.

Redazione

Potrebbe interessarti anche: