fbpx
Cittadella, sarai ancora una sorpresa?
Cittadella, sarai ancora una sorpresa?

Vi presentiamo il Cittadella, prossima avversaria della Cremonese nella settima giornata del campionato di Serie B 2019-2020

Rimpiazzare un bomber capace di segnare 15 gol da febbraio a giugno non è mai facile. Soprattutto se ti chiami Cittadella e hai il monte ingaggi più basso della Serie B. Dopo il sogno Serie A svanito al Bentegodi, i veneti hanno dato l’impressione di non voler più puntare alla Serie A (semmai l’avessero mai davvero voluto). Come se avessero capito che tutti gli astri allineatisi in loro favore si fossero disallineati ognuno per la propria orbita. D’altronde, quante volte ti può capitare una congiuntura astrale simile, ossia di raggiungere la finale playoff?

LA ROSA – Il posto della punta ora alla Spal, è stato preso dalla promozione a titolare di Diaw, così come Schenetti (ceduto all’Entella) è stato sostituito da Luppi, proveniente dalla Viterbese. Quest’ultimo, qualcuno lo ricorderà a Modena e a Verona, ma negli ultimi anni sembra essersi un po’ perso. In difesa Perticone ha sostituito Varnier (tornato all’Atalanta e poi girato al Pisa); in mezzo sono partiti Siega (anche lui al Pisa) , Pasa (Pordenone) e Settembrini (da svincolato è andato all’Entella), mentre sono arrivati Vita dal Salò, Pavan dal Renate, Gargiulo dall’Imolese e D’Urso dalla Roma; per quanto riguarda l’attacco abbiamo già spiegato com’è la situazione. E oltre a Luppi, vanno annoverati in entrata anche De Marchi (Imolese) più i giovani Vrioni (della Samp) e Celar (Roma). Finotto è andato al Monza.

CONDIZIONE – La squadra di Venturato, però, ha già vinto 3 volte su sei gare contro Trapani, Pescara e Juve Stabia e perso altrettante contro Spezia, Benevento ed Empoli. Senza dimenticare le due vittorie in Coppa Italia contro Padova e Carpi. La difesa, con 9 gol incassati, è tra le peggiori della categoria, ma va detto anche che sette di questi sono arrivati nelle prime due giornate. Dopodiché si sono riassettati. L’attacco, invece, praticamente dipende dalla vena di Diaw, giù bomber con quattro realizzazioni.

SISTEMA DI GIOCO – L’ex allenatore della Cremonese è abituato al 4-3-1-2 di marca offensiva, lo abbiamo notato nel corso degli anni. Con tale sistema è riuscito a diventare una certezza nel campionato di Serie B, Venturato è l’allenatore che da più tempo siede su una stessa panchina. Infatti, è arrivato nel 2015, ha portato la squadra in cadetteria, poi progressivamente ha raggiunto primo turno dei playoff, semifinale e finale. Chissà se quest’anno sarà la volta buona per trascinare la piccola realtà padovana di 20mila abitanti sul palcoscenico italiano più prestigioso…

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche: