fbpx
Bonato: «Dobbiamo essere umili. Rosa da rifinire»
Bonato: «Dobbiamo essere umili. Rosa da rifinire»

Il ds Bonato in conferenza: «Dobbiamo farci trovare pronti per l’inizio del campionato. Il mercato entrerà adesso nel vivo, ma noi siamo quasi a posto»

In occasione della conferenza di presentazione di Enrico Alfonso, il ds della Cremonese Nereo Bonato ha parlato non solo del nuovo numero uno, ma anche del calciomercato grigiorosso e delle prossime operazioni per completare la rosa: «Quest’anno la nostra volontà era quella di dare continuità e ringiovanimento. Enrico è l’unico giocatore “esperto” che abbiamo acquistato in un ruolo dove le motivazioni contano tanto. È un’altra parola chiave su cui stiamo lavorando. Veniamo da un’annata complicata dopo aver preso sberle da tutte le parti, dobbiamo essere umili e vedere cosa succede giorno dopo giorno».

MERCATO – Bonato ha spiegato cosa manca per concludere (o accorciare) la rosa«Se nel reparto difensivo e di centrocampo qualcosa andrà inserito, per quello avanzato qualcosa uscirà. Fa parte delle dinamiche di mercato, che inizia soprattutto nelle ultime settimane come questa. Noi comunque dobbiamo fare poco, avevamo dei piani all’inizio e i tasselli sono andati a posto velocemente, adesso andremo a rifinire». Le tante conferme permettono di avere una base più solida da cui ripartire, ma lo stesso vale per Cittadella e Pisa, prime due avversarie della Cremo in campionato: «Rispetto allo scorso anno abbiamo questo vantaggio, ma dobbiamo sfruttarlo. Nelle prime due partite affronteremo due squadre che hanno cambiato poco e sono consolidate, vanno affrontate con massima attenzione. Dobbiamo farci trovare pronti, perché loro sicuramente lo saranno già. Tante volte sarebbe meglio affrontare prima chi ha cambiato 4-5 giocatori».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte www.cuoregrigiorosso.com

 

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Lecce, Corini: «Meritavamo di vincere»

Lecce, Corini: «Meritavamo di vincere»