fbpx
Bonato: «Col Lecce sarà combattuta, il nostro inizio…»
Bonato: «Col Lecce sarà combattuta, il nostro inizio…»

Il dsgrigiorosso a La Gazzetta del Mezzogiorno in vista della sfida di domani sera. Bonato : «Tra Lecce e Cremonese mi aspetto una gara tirata e molto combattuta»

Il direttore sportivo della Cremonese Nereo Bonato ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta del Mezzogiorno in vista della sfida di domani sera, ore 19, tra Lecce e Cremonese. Secondo l’ex Sassuolo si preannuncia una sfida tiratissima: «Fra Lecce e Cremonese mi aspetto una gara tirata e molto combattuta. I salentini vorranno vincere per riscattarsi immediatamente dopo la sconfitta subita a Brescia, ma noi siamo decisi ad ottenere un risultato positivo. Il Lecce farà leva sulla qualità di molti dei suoi interpreti, mentre noi punteremo sull’organizzazione di gioco e sulle buone caratteristiche che abbiamo a disposizione».

AVVIO A SINGHIOZZO – La Cremo non ha particolarmente impressionato in questo inizio campionato. Nelle prime tre giornate sono stati conquistati solamente due punti (una sconfitta e due pareggi), che di certo non si possono ritenere un buon bottino per i ragazzi di Bisoli. Bonato è abbastanza fiducioso che le cose miglioreranno: «Non è stato certo brillantissimo, se si considera che abbiamo inanellato due pareggi ed una sconfitta, ma siamo solo all’inizio. Ci sta che ci siano dei meccanismi ancora da oliare e che si debba crescere, come singoli e come collettivo. La partita con il Lecce si preannuncia difficile, in quanto ce la vedremo con un team molto forte, ma siamo pronti a dare il meglio, decisi a far bene».

EQUILIBRIO – Si preannuncia un campionato molto equilibrato con i valori tecnici delle squadre livellati verso l’alto rispetto allo scorso anno, anche grazie ad alcune neopromosse come Monza e Reggina che hanno investito tanto per competere subito nelle posizioni di vertice della classifica. Questo è il pensiero di Bonato a riguardo: «L’equilibrio regna sovrano, come del resto accade sempre in B in tutte le stagioni.Ci sarà bagarre ad ogni turno di campionato. Ragionando a tavolino, però, le tre retrocesse sono tutte di grande spessore, con Brescia e Spal che hanno cambiato poco rispetto alla A, due neopromosse come Monza e Reggina che hanno investito tanto e le altre due, il Vicenza e la Reggiana, che dispongono di buoni numeri. Né è possibile tralasciare le compagini che erano in B nel 2019-20, la maggior parte delle quali si sono rinforzate».

Tommaso Somenzi
Tommaso Somenzi

Potrebbe interessarti anche: