fbpx
Bisoli: «Facile calarmi in questa realtà»
Bisoli: «Facile calarmi in questa realtà»

Mister Bisoli: «Situazione difficile, ma sono a disposizione dei ragazzi. Speriamo di tornare a condividere gioie con i nostri tifosi»

Dopo l’importantissimo successo di Frosinone, la Cremonese di Pierpaolo Bisoli si è subito dovuta fermare a causa dell’emergenza coronavirus, costringendo a casa i tesserati. Nonostante ciò, i colleghi di Cremona1 hanno contattato telefonicamente il tecnico grigiorosso: «Stiamo vivendo un momento particolare e brutto per l’Italia, quindi dobbiamo attenerci alle disposizioni date. Ci trovavamo in una situazione di classifica delicata, ho dovuto lavorare sulla testa dei giocatori per ridare alla squadra l’identità che le serve. Sabato abbiamo fatto una grandissima partita contro la seconda della classe, cercando di mettere tutte le nostre qualità al servizio della Cremonese».

QUALITÀ – L’ex Padova ha poi parlato delle sue prime impressioni riguardo l’organico grigiorosso: «Parecchi giocatori li ho già avuti quindi conoscevo sia le qualità morali che quelle tecniche, mentre gli altri li ho sempre avuti contro e conoscevo solo le qualità tecniche – spiega il classe ’66 -. Sono una squadra importante e di valore, io ho cercato di toccare le corde giuste per farli rendere meglio. Ho trovato un gruppo molto disponibile quindi è stato semplice calarmi in questa realtà». Bisoli ha poi aggiunto: «I ragazzi sanno che io sono a loro completa disposizione per venire fuori il prima possibile da questa situazione. A loro ho chiesto massima disponibilità e dovranno uscire stremati dagli allenamenti». A proposito di allenamenti: «Abbiamo creato un programma personalizzato per tutti i giocatori, nella speranza di riprendere il prima possibile a lavorare tutti insieme».

RITORNO? – A causa dello stop dei campionati, è dura prevedere se, quando e contro chi i grigiorossi torneranno a giocare. Per il mister questo non è un problema: «Dobbiamo incontrarle tutte e sappiamo che abbiamo valori importanti. Chiaramente mi piacerebbe condividere tutto con la gente di Cremona, specialmente dopo 5-6 mesi di grossi problemi. Siamo vicini alla città e speriamo che la vittoria di Frosinone abbia fatto passare qualche piccolo momento felice. Sono arrivato da poco e ho percepito delle sensazioni molto particolari, vogliamo ritornare a giocare con il nostro pubblico per dare soddisfazione alla gente, alla società e al Cavaliere, che se lo merita».

TIFOSI – Bisoli ha poi parlato dei tifosi grigiorossi, che non si è ancora potuto godere: «Nell’ultimo periodo li ho visti tre volte, ho percepito un grande entusiasmo che è poi leggermente scemato a causa dei risultati. Tuttavia, non ho mai visto niente di negativo – le parole dell’ex Cesena -. Non dobbiamo far perdere questo entusiasmo al pubblico, ma dobbiamo anzi riconquistare il calore di inizio stagione. Questo è possibile attraverso l’atteggiamento e, non lo dico per fare retorica, sudando sempre la maglia. Bisogna uscire sempre dal campo avendo dato tutto: se ci saranno delle sconfitte sarà colpa dell’allenatore che non ha trasmesso questi concetti alla squadra. Se si vincerà sarà merito dei ragazzi».

ANALISI – Il tecnico bolognese prosegue il suo lavoro anche da casa: «In questi giorni sto guardando Frosinone-Cremonese con mio figlio che fa parte dello staff per vedere se abbiamo tralasciato qualche piccolo difetto da correggere quando ci ritroveremo. Sono molto esigente sia con i giocatori che con me stesso, quindi cerco sempre di guardare noi piuttosto che gli avversari. Usciremo da questo momento, regaleremo momenti di svago e sono sicuro che questi ragazzi regaleranno delle gioie».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: