fbpx
Bisoli: «Vincere scuoterebbe la classifica. Su Migliore…»
Bisoli: «Vincere scuoterebbe la classifica. Su Migliore…»

Mister Bisoli alla vigilia di Cremonese-Cosenza: «La strada è quella giusta, dobbiamo essere cinici. Rispetto la scelta di Migliore»

Una sfida da non sbagliare. Quella di domani tra Cremonese e Cosenza è una partita fondamentale nella corsa alla salvezza. Lo sa anche mister Bisoli, che questo pomeriggio ha parlato in conferenza stampa: « La squadra ha capito di avere un’identità importante, sconfitte e vittorie passate vanno dimenticate. Non giochiamo ad alti ritmi per 90′ ma sicuramente siamo in crescita. La sfida di domani non è determinante, ma potrebbe dare uno scossone alla classifica. La strada è quella giusta, ma dobbiamo essere cinici quando ci arrivano occasioni importanti. Io passo per uno che si difende e basta, ma sono tutt’altro: credo che le squadre debbano essere equilibrate, ho giocatori di qualità e sto puntando anche sulla fase offensiva. Col Benevento abbiamo tirato 19 volte verso lo specchio della porta, la strada è quella giusta».

L’AVVERSARIO – A Cremona arriva un Cosenza carico dopo la vittoria di sabato: «Vengono dal successo con l’Entella e sanno che dovranno lottare fino alla fine per la salvezza, lottano su ogni palla e sono bravissimi a ripartire velocemente. Dovremo essere molto bravi quando avremo la palla, perché altrimenti ti puniscono». La vittoria  sarebbe un toccasana: «Speriamo sia una bella partita, la vittoria smuoverebbe la classifica».

CASO MIGLIORE – Bisoli ha poi commentato il caso Migliore, che martedì lascerà la Cremo«Ha fatto una scelta e la rispettiamo. Io voglio giocatori al 200% concentrati sulla Cremonese, che rispettino la maglia che indossano. Come sostituirlo? Sto provando Zortea, Mogos e altri, non ci faremo trovare impreparati». A proposito di sostituti, la Cremo dovrà rinunciare per un po’ a Deli«Spiace, è entrato nel secondo tempo col Benevento e forse era troppo carico di lavoro. Sarà fuori per almeno 3 settimane».

FORMAZIONE – Piano piano Bisoli sta trovando il suo undici ideale, e a centrocampo Valzania e Castagnetti stanno brillando: «Forse si parla più di loro perché ci si aspettava tanto e non sono stati all’altezza prima, ma tutta la squadra è migliorata. Ho un centrocampo con tante caratteristiche e potrò decidere chi schierare in base a come voglio comportarmi: solo in tre non possono giocare insieme, ma non farò nomi (ride, ndr)». In attacco, invece, qualcosa cambierà: «Parigini viene da due gare in cui ha speso molto, e ieri non si è allenato. Aveva un sovraccarico, ma oggi già voleva fare tutto, anche se devo stare attento in prospettiva. Il fatto che un tridente abbia fatto meglio dell’altro tra Ascoli e Benevento non significa che ce ne siano uno migliore e uno peggiore».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: