fbpx
Baroni: «Cremo? Nessuna rivincita»
Baroni: «Cremo? Nessuna rivincita»

L’allenatore della Reggina, Marco Baroni, ora non si accontenta più della salvezza: «Crediamo nei play-off»

L’osservato speciale della sfida tra Cremonese e Reggina, data anche l’assenza per squalifica di Adriano Montalto, sarà sicuramente il tecnico dei calabresi Marco Baroni, ex per due volte proprio dei grigiorossi: «Nel mio modo di pensare non ho rivincite da prendermi, anzi: io faccio sempre autocritica» ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport.

OBBIETTIVO PLAY-OFF – Subentrato a Mimmo Toscano con la squadra in piena zona retrocessione, il tecnico fiorentino non nasconde le ora le sue ambizioni: «Ho voluto fortemente una situazione difficile come era quella della Reggina e ora dopo questa crescita ci attende il momento più importante. Da quando siamo arrivati la media è da play-off, con questo passo saremmo stati a 57 punti, quindi dentro. Ci proviamo, non abbiamo margini di errore e non è impossibile: siamo diventati squadra, trovato equilibrio e compattezza. Eravamo in fiducia, l’importante sarà ripartire come avevamo finito. Non abbiamo un goleador ma tutti sono coinvolti per segnare, questa è stata la vittoria. Se dopo il Benevento in A la Reggina è la mia gioia più grande? Se andiamo ai play-off sì. E siamo convinti di potercela fare, perché finora ce la siamo giocata alla pari con tutti».

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche:

Cosenza, cullando il sogno salvezza

Cosenza, cullando il sogno salvezza