fbpx
Ballardini: «Primo tempo regalato, i tifosi meritano di più»
Ballardini: «Primo tempo regalato, i tifosi meritano di più»

Mister Ballardini al termine di Cremonese-Fiorentina 0-2: «Nel secondo tempo abbiamo coperto meglio gli spazi, al ritorno si vedrà»

La Cremonese perde 2-0 con la Fiorentina nella semifinale di andata della Coppa Italia e rischia di vedere svanire il sogno finale. Al termine della gara il tecnico grigiorosso Davide Ballardini ha risposto alle domande dei giornalisti nella sala stampa dello Zini. Ecco le sue dichiarazioni.

La Coppa Italia era l’unica competizione in cui le cose giravano per il resto giusto. Poi l’errore di Buonaiuto ha riportato la realtà di questa stagione…
“Nel primo tempo non siamo stati bravi, volevamo fare una partita per metterli più in difficoltà e fare con furore, arrivare uomo contro uomo in zona di palla, invece abbiamo faticato. Nella ripresa siamo stati bravi perché coprivamo meglio il campo rispetto al pallone e quindi c’erano meno spazi per loro. Buonaiuto e Dessers hanno avuto due situazioni importanti e pericolose. Il primo tempo è finito 2-0, è chiaro che a Firenze possiamo prenderne 3-4, ma vediamo come va il secondo tempo”

A fine partita i tifosi cantavano “Meritiamo di più”. Pensa che dal punto di vista dell’atteggiamento abbiano ragione?

“I tifosi meritano più soddisfazione perché perdere così tanto per un pubblico che ti sostiene dal primo all’ultimo secondo e vuole che tu dia tutto… Per me loro meritano più soddisfazione, ma l’impegno c’è ed è straordinariamente alto. Sicuramente meritano più soddisfazioni a livello di risultati per il comportamento che hanno e l’amore che hanno per la propria squadra»

Italiano ha detto che il 4-3-1-2 li ha messi in difficoltà, dove non ha funzionato nel primo tempo?
«Giocando in casa volevamo andare uomo contro uomo e pressare il portatore di palla per andare sui riferimenti, ma noi con i loro tre centrocampisti abbiamo fatto fatica ad accorciarli perché non davano riferimenti e bisognava seguirli a uomo. Li abbiamo persi. Nel secondo tempo invece coprivamo bene le zone del campo con gli avversari e quindi abbiamo fatto meglio perché siamo stati bravi a coprire lo spazio e prendere l’avversario»

Nell’intervallo ha inserito Buonaiuto e Dessers, nonostante Castagnetti avesse fatto una bella prestazione.
«I cambi erano stabiliti per i minuti fatti da Michele contro l’Atalanta e poi avendo tre partite bisogna gestire chi fa tanti chilometri come i centrocampisti. Non abbiamo una rosa ampissima, soprattutto a centrocampo, quindi era una staffetta più o meno pensata»

Aiwu sta vivendo giorni difficili. Ha deciso di rischierarlo subito per permettergli di scrollarsi di dosso gli errori contro l’Atalanta? Da sabato vediamo Pickel agire come esterno di centrocampo, cosa la spinge a schierarlo in quel ruolo preferendolo ad esterni puri come Ghiglione e Sernicola? Questione di densità in area?
«È come dite voi. Aiwu non è in un buonissimo periodo, ma proprio per quello ha giocato di nuovo, è giovane e ha qualità importanti. Comunque a livello di centrali abbiamo fuori Chiriches, Ferrari e Lochoshvili, che è mancino ed è uscito con i crampi contro l’Atalanta. Pickel è chiaramente un centrocampista, ma ha gamba e inserimento, con la palla non è neanche male quindi può fare benissimo il quarto e il quinto, ma il suo ruolo è più in mezzo al campo come visto nel secondo tempo»

Terracciano ha tenuto in piedi il risultato, quanto recrimina il mancato gol degli attaccanti?
«Io recrimino sul primo tempo, non siamo stati bravi e abbiamo concesso troppo alla Fiorentina. Mi soddisfa il secondo per gioco e occasioni create, poi la Fiorentina è chiaramente fra le squadre che stanno meglio in assoluto. Abbiamo regalato un tempo alla Fiorentina perché non siamo stati bravi nella lettura della partita nel primo tempo. Ora pensiamo al ritorno: può essere che ne prendiamo qualcuno in più o che venga fuori una partita bella ed equilibrata»


Fonte: dai nostri inviati allo stadio Zini Lorenzo Coelli e Andrea Ferrari.
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: