fbpx
Ascoli, Sottil: «Arbitraggio approssimativo»
Ascoli, Sottil: «Arbitraggio approssimativo»

Ascoli-Cremonese, le dichiarazioni dell’allenatore Andrea Sottil: «Ci è mancato qualcosa, anche perché abbiamo una rosa un po’ tirata»

Per la posizione di classifica ricoperta, l’Ascoli rappresenta un po’ come una vittima illustre per la Cremonese, cosa che rende la vittoria ancora più roboante di quello che già è. Il tecnico dei marchigiani, Andrea Sottil, riesce comunque a vedere il bicchiere mezzo pieno: «Se guardiamo il risultato sembra una catastrofe ma la partita non ha detto questo. Abbiamo iniziato bene e potevamo passare in vantaggio con Sabiri. Si potevano evitare i gol subiti; il primo addirittura nasce da un fallo laterale. Siamo stati poi bravi ad accorciare le distanze con una bella azione provata. Nella ripresa, dopo l’espulsione esagerata di Botteghin, è diventato tutto più difficile. Il terzo gol poi è arrivato dopo una spallata netta su Bidaoui. Non amo parlare degli arbitri ma è stata evidente una direzione di gara approssimativa. L’arbitro mi è parso in difficoltà. A noi è comunque mancato qualcosa contro una squadra che sapevamo essere forte, con una rosa top sia tra i titolari sia in panchina. Siamo un po’ corti con giocatori che stanno tirando la carretta da tanti mesi ma non dobbiamo perdere mai la concentrazione, determinazione e cazzimma. Non ho mai perso in carriera per 4-1, dispiace perché oggi volevamo far bene anche per onorare la memoria del Presidentissimo Rozzi».

Fonte: Picenotime.it

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche:

Lecce-Cremonese, i convocati di Baroni

Lecce-Cremonese, i convocati di Baroni