fbpx
Alvini: «Vogliamo essere all’altezza del Milan»
Alvini: «Vogliamo essere all’altezza del Milan»

Mister Alvini alla viglia di Cremonese-Milan: «Servirà giocare da squadra. Qualcosa cambierò a livello tattico»

Dopo la difficile trasferta di Salerno in cui la Cremonese è uscita imbattuta pareggiando per 2-2 contro i granata, arriva allo Zini il Milan campione d’Italia in carica. Il tecnico Massimiliano Alvini ha parlato in conferenza stampa della partita in programma domani alle 20:45 contro i rossoneri. Ecco le sue dichiarazioni.

Mister, domani arrivano i campioni d’Italia e si chiude il 2022 calcistico allo Zini.
«Giocare la partita di domani è prima di tutto un piacere per Cremona, che riceve una squadra come il Milan. Vogliamo essere all’altezza della gara cercando di migliorare i difetti che abbiamo. È questo il percorso che voglio fare»

Chi non potrà essere della gara domani?

«Non ci saranno Radu, Dessers che ha ancora a che fare con la contusione avuta contro l’Udinese e Ascacibar per il problema accusato prima della sfida di Salerno.Abbiamo un problema con Lochoshvili, che contro la Salernitana ha preso una botta cadendo sulla panchina»

Che tipo di gara si aspetta domani? Cambierà qualcosa nello schieramento?
«Domani giochiamo contro una grandissima squadra, è logico per noi domani giocare in modo diverso dal punto di vista tecnico-tattico. Non possiamo regalare certe situazioni che stiamo sbagliando. La vittoria non è arrivata per questo.In uno contro uno il Milan ti viene a prendere e dobbiamo capire come giocarcela in attacco, se con una punta o due»

Emozionato per la gara di domani?

«Il mio focus è sul migliorare i difetti che abbiamo mostrato sin qui. Arriveremo alla vittoria se saremo bravi a farlo, che a volte significa anche accettare di buttare via una palla»

Nonostante le tante difficoltà, la zona salvezza dista solo tre punti
«Non sono mai stato tranquillo in 22 anni di carriera. Come posizione credo fortemente che a giugno la Cremo con Alvini si salverà. In rosa ci sono tanti giocatori nuovi e stranieri, la loro crescita passa nel dettagli e nei particolari»

Cosa si aspetta dai suoi giocatori?
«Mi aspetto che i miei giocatori giochino da squadra, perché senza quella non vai da nessuna parte. La partita di domani contro il Milan è qualcosa di fantastico, ma se si scende in campo come singoli loro ti sbranano»

Il Milan è reduce da una vittoria sofferta contro lo Spezia.
«Il Milan è forte mentalmente, ha un’idea di gioco fantastica e viene da un processo di crescita fantastico. Ogni partita può nascondere degli episodi e lasciare delle tracce, lo Spezia ha un allenatore bravo e anche noi vogliamo essere all’altezza della gara»

Al Milan mancherà Theo Hernandez. Potrebbero coprirsi di più da quel lato?
«La catena sinistra del Milan è tra le più belle d’Europa. Per noi allenatori è fonte di studio. Possiamo andare come avevano fatto con il Napoli, oggi abbiamo visto chi c’è disponibile e chi no, domani valuteremo»

Domani lo Zini sarà sold out per la seconda volta in stagione
«Lo Zini sold out è bello per tutta la città, sarebbe fantastico regalare un risultato alla tifoseria e domani sera faremo di tutto per mettere il Milan in difficoltà. Ce la giocheremo da Cremo, daremo tutto»

Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Matteo Belgiovane.
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese, nessun problema per Fulignati

Cremonese, nessun problema per Fulignati

Per la Cremonese una domenica di riposo

Per la Cremonese una domenica di riposo