fbpx
Alessandria, inseguendo un sogno chiamato salvezza
Alessandria, inseguendo un sogno chiamato salvezza

Vi presentiamo l’Alessandria, prossimo avversario della Cremonese: obiettivo dei grigi mantenere la categoria che mancava da 46 anni

È una sfida che evoca vecchi ricordi quella che si giocherà sabato 27 novembre alle ore 14.00 allo stadio Moccagatta tra Alessandria e Cremonese. Le due squadre, infatti, si ritroveranno a giocare contro in una gara ufficiale dopo oltre quattro anni e mezzo (e l’ultima volta finì molto bene per i grigiorossi…). Tornando però al presente, scopriamo di più sulla squadra piemontese attraverso la nostra scheda di presentazione.

MERCATO – Nella sessione estiva l’Alessandria ha cercato di rinforzare la rosa con giovani scommesse e giocatori esperti di categoria. In attacco il colpo più grande è stato il ritorno di bomber Marconi, tornato a casa (conta più di 160 presenze con i grigi) dopo tre stagioni al Pisa, e l’ex grigiorosso Palombi. In difesa sono arrivati lo svincolato Beghetto, Benedetti (Pisa) e Mantovani (Salernitana). In mezzo al campo spazio alla gioventù, con gli arrivi del 2002 Milanese (Roma) e del classe ‘98 Ba (Nantes). In attacco, oltre all’arrivo dei già citati Marconi e Palombi, è giunto in prestito dalla Salernitana D’Orlando.

STATO DI FORMA – Dopo aver pagato l’emozione del ritorno in Serie B ad oltre 46 anni di distanza (5 sconfitte nelle prime 5 partite), l’Alessandria ha iniziato a raccogliere punti e si trova al diciassettesimo posto in classifica, a quota 11 e a -4 dalla zona salvezza. Nonostante la posizione complicata, la squadra di Moreno Longo è reduce da una vittoria importantissima ottenuta sul campo della Spal per 3-2. Prima della gara di Ferrara i grigi avevano ottenuto solamente 1 punto in 3 partite, ma si sa che in Serie B nessun risultato è scontato.

STARTING XI – Mister Longo dovrebbe riproporre gran parte della squadra che sabato scorso è riuscita nell’impresa di sconfiggere la Spal in trasferta. Il modulo proposto dovrebbe essere il 3-4-3 con Pisseri in porta, difeso dal terzetto Prestia, Parodi e Di Gennaro. Le chiavi del centrocampo saranno invece affidate a Milanese e Cesarini (ma occhio all’ex Bruccini), supportati ai lati da Mustacchio e uno tra Lunetta e Beghetto. In attacco prosegue l’assenza di Marconi per la squalifica ricevuta la scorsa primavera. Al posto del bomber dei grigi ci sarà Corazza, tra i migliori cannonieri della Serie B (sono già 6 i gol per lui) affiancato da due Kolaj, Chiarello e Palombi.

Avatar
Niccolo Poli

Potrebbe interessarti anche:

Qui Cosenza, ultima chiamata per Zaffaroni

Qui Cosenza, ultima chiamata per Zaffaroni

Cosenza-Cremonese, i convocati di Pecchia

Cosenza-Cremonese, i convocati di Pecchia