fbpx
Valeri: «Contento della mia stagione. Testa a Cittadella»
Valeri: «Contento della mia stagione. Testa a Cittadella»

Emanuele Valeri in conferenza stampa: «Concorrenza nel ruolo? Più siamo e meglio è. La A con la Cremo sarebbe un sogno»

Dopo una giornata di riposo forzato causa squalifica, Emanuele Valeri è tornato a disposizione della Cremonese in vista dell’insidiosa sfida col Cittadella di sabato prossimo. Il terzino grigiorosso ha parlato questa mattina in conferenza stampa, giudicando prima di tutto la sua stagione: «Sta andando meglio dell’anno scorso, quando dovevo mettermi in luce perché ero arrivato dalla Serie C. Quest’anno doveva esserci la conferma e sta andando bene, sono contento anche perché i risultati iniziano a vedersi anche in termini di squadra. A volte ho sbagliato qualcosa in fase difensiva, ma in settimana lavoro sempre con il mister e i compagni più esperti, che ci tengono a darmi consigli».

COL MONZA – Il classe ’98 ha commentato il grande successo contro il Monza di domenica, che si è goduto da spettatore: «Secondo me abbiamo fatto un’ottima partita, loro sono comunque un avversario difficile con tanti giocatori di categoria e noi siamo stati bravi ad interpretare bene la gara e ottenere la vittoria. Mi è spiaciuto non esserci perché è un big match, ma ora arrivano tante partite di fila e le squalifiche possono dare fastidio». Contro i brianzoli la Cremonese ha mostrato una certa maturità: «A noi piace mostrare il nostro gioco e palleggiare, ma non è sempre facile: la grande squadra si vede quando nonostante questa difficoltà riesce a fare risultato e trova altre strategie per fare gol. Il Monza ci ha studiato e a volte ha palleggiato anche più di noi».

COL CITTA – Sabato la Cremo affronta il Cittadella e entra nel vivo del campionato. Valeri descrive così i veneti: «Non è una squadra da sottovalutare perché negli anni si sono sempre confermati in alta classifica e hanno giocatori forti, sicuramente sarà una partita importante perché è la prima di tante che si giocheranno ogni due giorni. Testa al Cittadella, penseremo ad un avversario alla volta». Senza Sernicola, toccherà a lui e Casasola occupare le fasce: «Casasola è un giocatore di categoria, reduce dalla vittoria del campionato. Più siamo in quel ruolo meglio è, il campionato è lungo e tutti possono dare una mano».

IL SOGNO – In diverse interviste Valeri ha sottolineato che il suo sogno è, com’è giusto che sia, la Serie A. Un desiderio che spera di esaudire già all’ombra del Torrazzo: «È l’obiettivo di ogni calciatore, farlo con la Cremo sarebbe una soddisfazione enorme perché sono arrivato dalla Serie C e tanta gavetta. Sicuramente è un sogno». La classifica in alto è molto corta: «Il campionato è veramente equilibrato, non c’è nessuno in fuga e in tante si sono alternate ai primissimi posti». Le ultime notizie parlano di una prossima apertura al 100% degli stadi, che il 23enne laziale non ha mai vissuto da quando è a Cremona: «Ci sono piazze in cui il calcio è ancora più sentito e l’entusiasmo è tanto, ma sono convinto che a Cremona il tifo possa dare grande soddisfazione. Bisogna coinvolgere il pubblico attraverso i risultati, come stiamo facendo adesso».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli.
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: