fbpx
Spezia, un sogno sfumato a metà
Spezia, un sogno sfumato a metà

Vi presentiamo lo Spezia, prossimo avversario della Cremonese nel match in programma venerdì 24 luglio alle 21 allo stadio Zini di Cremona

Per lo Spezia la ripresa del campionato post lockdown ha avuto il sapore di quelle mattine in cui ci si sveglia dopo un magnifico sogno e ci si rende conto che la realtà è un po’ diversa da come l’avevamo appena immaginata. Per carità, non che la realtà in cui vive lo Spezia sia completamente da buttare, ma va detto che le 3 sconfitte in 7 partite dopo la ripresa hanno fortemente ridimensionato le aspirazioni di promozione diretta dei liguri, che in cuor loro però sanno che tutti possono tornare a sognare.

CAMBIO MODALITÀ – Parliamoci chiaro, l’aspirazione di promozione diretta per lo Spezia sta nel campo dei miracoli. A 3 giornate dal termine i punti da recuperare al Crotone sono 6 e i Pitagorici alle 18.45 giocheranno contro il Livorno, ultimo in classifica, con la possibilità di mettere un’ipoteca ancora più seria sulla Serie A. Lo Spezia però farà di tutto in questo finale di stagione per mantenere il terzo posto, che attualmente occupa grazie ai 56 punti conquistati, a +1 sul Pordenone e a +3 sul Frosinone.

POCO CONTINUI – Parlavamo poco sopra di una squadra che si è mostrata più fragile in questa Serie B post Covid-19 rispetto a ciò a cui ci aveva abituato nei mesi precedenti alla pandemia. I risultati ci dicono che ciò che è mancato più di tutto è la continuità di rendimento, infatti, in 7 partite i liguri hanno conquistato 4 vittorie, ma hanno  incassato 3 brucianti sconfitte contro Pisa, Frosinone e Venezia che hanno fatto letteralmente perdere il treno diretto per la Serie A, costringendo lo Spezia a pianificare un viaggio con scalo in una stazione intermedia: quella dei playoff.

PER I 3 PUNTI – La Cremonese che affronterà lo Spezia non dovrà certo attendersi una squadra rilassata, perché i liguri hanno comunque un disperato bisogno di punti, nonostante l’obiettivo diventato primario a metà stagione sia ormai quasi sfumato. Mantenere il terzo posto in classifica infatti consentirebbe agli spezzini di non dover giocare il turno preliminare di playoff, entrando in tabellone direttamente dalle semifinali con il vantaggio di giocare i match di ritorno in casa propria e la possibilità, in caso di pareggio, di avanzare per miglior piazzamento.

TATTICAMENTE – Lo Spezia, allenato da Vincenzo Italiano, è a detta di tutti una delle squadre più belle di questo campionato. I liguri giocano un calcio estetico fatto di tanta palla a terra e combinazioni interno-esterno tra gli interpreti di un 4-3-3 molto offensivo. La Cremonese, squadra che Bisoli ha disegnato sull’intensità, dovrà quindi lavorare bene sulle linee di passaggio in modo da recuperare spesso palla nella metà campo offensiva e sfruttare i vuoti creati dai movimenti di costruzione, per provare a fare male.

ALL’ANDATA – Il match di andata tra queste due compagini si giocò l’11 febbraio 2020 a La Spezia e terminò con la vittoria dei liguri per 3-2. La partita fu inizialmente rinviata per il maltempo previsto su La Spezia e quando fu recuperata la Cremonese di Rastelli si portò in vantaggio con Claiton, ma nel secondo tempo fu surclassata dalle capacità tecniche dei bianchi che mandarono in rete Maggiore, Nzola e Di Gaudio, prima dell’inutile gol di Parigini.

Alessandro Ginelli
Alessandro Ginelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche:

Lecce, Corini: «Meritavamo di vincere»

Lecce, Corini: «Meritavamo di vincere»

Lecce-Cremonese, i convocati di Corini

Lecce-Cremonese, i convocati di Corini