fbpx
Serie B, clamoroso a Brescia: Inzaghi resta (per ora), no a Lopez
Serie B, clamoroso a Brescia: Inzaghi resta (per ora), no a Lopez

Caos continuo in casa Brescia: niente esonero per Inzaghi, Diego Lopez ha rifiutato dopo le polemiche delle ultime ore. La situazione

Ha dell’incredibile quanto sta succedendo in queste ore in casa Brescia. Dopo aver esonerato ufficiosamente Filippo Inzaghi nella serata di domenica (con tanto di spiegazioni da parte del presidente Cellino in mattinata), l’attuale tecnico delle Rondinelle è stato momentaneamente confermato. Un fatto clamoroso considerando che ieri il suo promesso sostituto, Diego Lopez, ha svolto le visite mediche ed era pronto a tornare sulla panchina del Brescia per la terza volta in carriera. L’ex Cagliari, che aveva accettato l’offerta, ha poi fatto un passo indietro nelle scorse ore, nonostante in conferenza il ds dei bresciani Marroccu abbia confermato che per loro era il profilo ideale per guidare il Brescia.

LA CLAUSOLA – Oltre a tutto ciò, Gianluca Di Marzio racconta che nel contratto di Inzaghi è presente una clausola che impedisce di esonerarlo se la squadra si trova nei primi otto posti della classifica. Insomma, una vera e propria odissea resa ancora più incredibile dal fatto che attualmente la squadra di Inzaghi è terza in Serie B a -2 dal primo posto. La Cremonese la sfiderà in casa il prossimo 5 marzo, ma di questo passo pare impossibile capire chi ci sarà in panchina.

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: