fbpx
Pecchia festeggia al meglio le cinquanta panchine con la Cremonese
Pecchia festeggia al meglio le cinquanta panchine con la Cremonese

Numeri impressionanti per Pecchia nelle 50 gare in grigiorosso. Sta battendo ogni record e c’è un sogno da coltivare

Non poteva festeggiare in modo migliore le cinquanta panchine con la Cremonese Fabio Pecchia. Un derby vinto in casa, in rimonta, davanti a 8mila cuori grigiorossi palpitanti, che permettono alla squadra di tornare in testa alla classifica di Serie B. Vive un momento d’oro la Cremo da quando Pecchia è subentrato a Bisoli nel gennaio del 2021, tanto che il tecnico di Formia – in 49 match di Serie B (a cui si aggiunge la sfida di Coppa Italia persa ai rigori col Torino dello scorso agosto) – ha totalizzato qualcosa come 86 punti, per una media di 1,76 punti per partita.

CRESCITA COSTANTE – Non dimentichiamo certamente lo scetticismo al momento dell’avvicendamento con Bisoli. Non si credeva al fatto che Pecchia potesse essere l’uomo giusto da cui ripartire per portare in salvo una squadra ad un passo dalla zona della retrocessione diretta. Eppure, Pecchia, a suon di ottime prestazioni e risultati scoppiettanti non solo ha salvato i grigiorossi nel finale del campionato 2020-21, ma sta volando nel torneo in corso, in cui ha raccolto (derby compreso) 15 successi in 28 giornate. Nessuno ha fatto meglio tra le concorrenti alla promozione.

RECORD – Tanti i record che Pecchia ha battuto e strabattuto delle precedenti gestioni in Serie B: il primo posto mancava dai tempi di Gigi Simoni (stagione gloriosa, 1992-93), il miglior girone di andata dal 2017 in poi, la serie di quattro successi utili consecutivi che mancava dai tempi della Lega Pro, il superamento della quota di 50 punti, eccetera eccetera. Pecchia ha vinto 24 partite su 49 in B da quando è sulla panchina della Cremo, 14 pareggi e solo 11 sconfitte. Addirittura 74 gol fatti (ma l’attacco non era un problema?) e 46 reti al passivo. Numeri impressionanti per una squadra che non demorde e che continua a sognare in grande.

Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: