fbpx
Modena, Bianco: «Sfida proibitiva, ma niente è impossibile»
Modena, Bianco: «Sfida proibitiva, ma niente è impossibile»

La conferenza stampa di mister Bianco in vista di Modena-Cremonese: «Episodi arbitrali? Ci mancano 4 punti tra Spezia e Pisa»

Il Modena non sta affrontando un periodo semplice, dati alla mano. L’ultima partita contro il Pisa è il perfetto riassunto delle difficoltà che i canarini stanno riscontrando. Modena-Cremonese rappresenta per i gialli l’opportunità di dare una sterzata netta, guarire dalla pareggite che li affligge da ormai 5 partite e riprendere a volare verso un piazzamento playoff che, ad inizio stagione, sembrava ampiamente alla portata. La partita dello Zini, frutto di un’interpretazione errata della gara, è da dimenticare, da lasciare alle spalle. La squadra emiliana è da temere, ha qualità evidenti negli interpreti e nel gioco. Di seguito, la conferenza stampa di mister Paolo Bianco alla vigilia del match.

EPISODI – Coach Paolo Bianco esordisce facendo riferimento agli episodi arbitrali accaduti durante le partite contro Spezia e Pisa, dove, in quest’ultima, il direttore di gara ha annullato il gol vittoria dei gialli allo scadere: «Gli episodi arbitrali, ci saranno sempre così come ci sono sempre stati, noi dobbiamo essere più forti di essi e pensare a portare a casa una vittoria che può comunque sempre arrivare. Ai miei ragazzi ho chiesto di concentrarsi su noi stessi, anche se ci mancano almeno 4 punti nei match contro Spezia e Pisa. Non controllo mai la designazione, ma mi hanno fatto notare che arriverà uno degli arbitri più giovani e promettenti, Matteo Marcenaro di Genova, che ha già arbitrato anche in A».

MISSION POSSIBLE – Il tecnico spende, poi, il resto della conferenza per parlare a lungo della gara e della Cremonese, avversario temibile, ma non imbattibile: «Abbiamo un giorno di riposo in più rispetto alla partita scorsa, ma c’è rammaro per le squalifiche di Strizzolo e Duca: quelle ammonizioni ormai si danno troppo facilmente, in generale. I gialli vengono estratti davvero con estrema facilità. Siamo pronti per affrontare la Cremonese e provare a battere una formazione, ad oggi, più forte di noi, costruita per stare ai vertici del campionato. È uno stimolo per tutti, ognuno di noi deve cercare di dare qualcosa in più per centrare un risultato che solo sulla carta sembra proibitivo. Mi aspetto una gara dura: la Cremonese è la miglior difesa, segnare non sarà facile, ma niente è impossibile. Servirà anche voglia di rivalsa rispetto al match di andata. Le vittorie non le sogno, le immagino e le visualizzo. Voglio sempre dare qualcosa in più per vincere».

Michele Iondini

Potrebbe interessarti anche:

Ternana, rischio Finimondo allo Zini

Ternana, rischio Finimondo allo Zini