fbpx
Il Foggia non si iscrive alla C, si svincolano in tanti
Il Foggia non si iscrive alla C, si svincolano in tanti

Anno terribile per il Foggia, che retrocede in terza serie ma non riesce a iscriversi, fallendo nuovamente. Kragl si svincola, diventa occasione per tutti

Per il Foggia il 2019 rappresenta uno degli anni più neri dalla nascita del club: non solo la retrocessione diretta in Serie C con tantissime polemiche, ma anche la mancata iscrizione al campionato di terza serie. È di oggi infatti la notizia che la società rossonera non è riuscita – insieme ad Arzachena, Albissola, Lucchese e Siracusa – a presentare in tempo la documentazione necessaria per restare nel professionismo. Una tragedia per la piazza pugliese, che ha rivissuto le stesse sensazioni di 7 anni fa, quando fu in preda al fallimento. Eppure, lo scorso ottobre, il ds Luca Nember aveva promesso la Serie A nel giro di due stagioni, puntando ai playoff per il campionato 2018-19, illudendo il popolo dei Satanelli.

OCCASIONI – Tante quindi le occasioni che nascono per il calciomercato, si svincolano giocatori importanti: su tutti naturalmente Oliver Kragl, già nel mirino del Palermo di Pasquale Marino ma anche della Cremonese, e Fabio Mazzeo, che potrebbe essere il colpo del Bari per la Serie C. Piace ai Galletti anche il centrocampista Francesco Deli, su cui c’è anche l’interesse del Perugia. Camporese interessa al Pordenone, Gerbo al Frosinone, Busellato al Pescara, Nicastro al Carpi e così via.

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Chievo-Cremonese, i convocati di Marcolini

Chievo-Cremonese, i convocati di Marcolini