fbpx
Ciofani, Lucchini e Brighenti in società: a Cremona nasce Padel X
Ciofani, Lucchini e Brighenti in società: a Cremona nasce Padel X

La nuova avventura di tre (vecchie e attuali) conoscenze della Cremonese: al Golf Club Il Torrazzo nasce Padel X. I dettagli

Dai campi da calcio a quelli di padel, sempre con la stessa passione. A Cremona è nata una nuova realtà per tutti gli appassionati dello sport più in voga del momento: Padel X. Un progetto che vede protagonisti due vecchie conoscenze della Cremonese come Andrea Brighenti e Stefano Lucchini, ma anche l’attuale capitano dei grigiorossi Daniel Ciofani. Il Centro, situato all’interno del Golf Club Il Torrazzo di Via Castelleone 101, è stato presentato alla stampa nella mattinata di oggi, ma sarà aperto al pubblico indicativamente nei primi giorni del 2023. Alla conferenza non era presente l’ex capitano Brighenti, attualmente in forza al Trento e impegnato a preparare la trasferta contro la Feralpisalò.

LUCCHINI – L’ex difensore grigiorosso, nonché uno degli eroi della promozione in Serie B, ha raccontato com’è nata l’idea di costruire una società come Padel X: «La mia idea nasce tempo fa, quando mi sono accorto che a Cremona la richiesta era molto alta e l’offerta poca. Ho iniziato a parlarne con amici e imprenditori che hanno accolto con grande entusiasmo l’iniziativa. Vogliamo dare un servizio importante e di qualità alla città e penso che ci siamo riusciti, anche se per motivi burcratici i tempi si sono allungati un po’. Ringrazio tutti i nostri sponsor per il supporto, i miei soci, la famiglia Bottini e Matteo Tedoldi che ci ha indirizzato al Golf Club Il Torrazzo come location. È un’iniziativa prestigiosa e ambiziosa».

CIOFANI – La parola passa poi al capitano della Cremonese, da oggi anche imprenditore: «Per prima cosa ringrazio Stefano e gli altri soci, proprio lui ha avuto l’idea e io ho preso al volo quest’occasione. Cremona è qualcosa a cui sono e sarò sempre legato. Legarmi al territorio con il calcio e un altro sport come il padel è un modo per fare si che ovunque andrò, Cremona sarà sempre una tappa fondamentale della mia vita. Siamo in dieci, da qui il nome Padel-X, un gruppo eterogeneo per età, modi di fare, capacità. Ci sono sportivi, imprenditori, ma la cosa bella è l’omogeneità di vedute nonostante le discussioni, com’è normale che sia. Il risultato è funzionale ma anche esteticamente molto bello. Ho tanti compagni che giocano a Padel, per i calciatori è semplice giocare anche se non siamo bravi tecnicamente (ride, ndr)».

LA STRUTTURA – Il centro di Padel-X si compone di cinque campi, tre indoor e due outdoor, realizzati da Italian Padel e immersi nella campagna. Con una novità: per la prima volta a Cremona sarà presente un campo panoramico, composto da vetrate trasparenti e dotato di telecamera per riprendere gare e allenamenti. La location è stata studiata anche per i momenti che anticipano e seguono le partite di padel, come il riscaldamento (con attrezzature preposte) e una zona di aggregazione: «Sin dall’inizio l’idea era quella di creare uno spazio che fosse anche luogo di aggregazione, volto all’attività sportiva e a ciò che vi ruota intorno – spiega l’architetto Federico Fasani –. Abbiamo potuto farlo perché questo è il primo centro nato appositamente per giocare a padel a Cremona, costruito sfruttando una zona sotto utilizzata come il parcheggio preesistente. Stare vicino ad una zona prestigiosa come il Golf Club permetterà di creare una sinergia a livello di servizi e strutture».

FUTURO – L’ambizione dei soci di Padel X è quella di crescere, sia a livello locale che non: «In futuro speriamo di creare un’accademia e avvicinarci alle scuole. – spiega Lucchini -. Con il direttore Andrea Oneta vorremmo entrare nelle scuole per creare un senso di appartenenza nella nostra società e portare questo sport verso una crescita continua». Un concetto espresso anche dal direttore di Padel X Andrea Oneta: «La FIP sta investendo molto nel mondo del padel, anche nei progetti con i bimbi perché l’attività sportiva parte sempre da loro. Abbiamo grande entusiasmo e vogliamo coinvolgere più persone possibile, sia chi vuole farlo a livello amatoriale che a livello federale».

I DETTAGLI – Oltre ai tre calciatori, i soci di Padel X sono il Top Global Family Banker Mattia Ginevra, il presidente Davide Borsatti, i manager Ilic Marco Villa, Alessandro Grazioli e Andrea Bottini, l’agente assicurativo Giuseppe Lauritano e l’imprenditore Matteo Tedoldi. I maestri del circolo saranno il direttore di PadelX Andrea Oneta e Alessandro Fonda, mentre a gestire il centro saranno Eleonora Bedani, Cosetta Viti, Elena Pavesi e Raffaella Granata. Per quanto riguarda gli sponsor, il logo e il branding sono stati studiati da Make It Perfect, Vela Costruzioni (impiantistica e spogliatoi) e Faber srl (reception e shop) si sono occupati della struttura e Rdd Servizi delle pulizie e trattamento della pavimentazione. Lo sponsor tecnico sarà Mizuno.

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: