fbpx
Brescia, Inzaghi: «La Cremo è la favorita di domani»
Brescia, Inzaghi: «La Cremo è la favorita di domani»

Ecco le parole di mister Inzaghi prepartita: «Probabilmente la Cremo è la favorita di domani, ma noi dobbiamo cercare di fare una grande gara, siamo in casa»

Alla vigilia del derby tra Brescia e Cremo, valido per la nona giornata di campionato, ecco le parole di mister Filippo Inzaghi: «Veniamo sì da due sconfitte, ma anche da un ottimo periodo. La Cremonese ha due punti in più di noi, in questo momento ha fatto meglio, è seconda in classifica. Probabilmente è la favorita di domani, ma noi dobbiamo cercare di fare una grande gara, siamo in casa». Prosegue poi, sulla squadra e il tifo: «I giocatori ci tengono a fare una grande gara. Domani tornerà il nostro pubblico, quindi sono convinto che faremo una grande partita e che la squadra farà al massimo delle sue possibilità domani».

LA CREMO – Riguardo l’avversario che aspetta le rondinelle, il mister dice così: «La Cremonese l’ho sempre inserita tra le favorite. Ha dato continuità all’allenatore, ha preso ottimi giocatori giovani e d’esperienza forti. Per me è una delle favorite, non a caso ci è davanti di due punti ed è seconda in classifica. Sarà una bella partita tra due squadre che vogliono fare bene». Conclude dicendo: «Penso solo a Di Carmine, Ciofani, Strizzolo e con tutti gli esterni bravi che hanno. Fagioli è un ottimo prospetto giovane, molto bravo. Mi piace. Gli auguro di continuare così».

LA SQUADRA – Riguardo l’atteggiamento della squadra, Inzaghi pensa ad un approccio convincente: «Adesso dobbiamo pensare solo a giocare e a fare bene. Non dobbiamo pensare a quello che è stato prima. Potevamo fare meglio, ma la stagione è lunga e vogliamo essere protagonisti, siamo in un’ottima posizione in classifica». Aggiunge poi: «La squadra deve stare serena e cercare di dare il massimo. Siamo una squadra forte, abbiamo grande ambizione. Sappiamo che è un derby, ci teniamo tantissimo. Dobbiamo esaltare i nostri pregi, che sappiamo quali sono. Vogliamo divertire il pubblico che ci viene a vedere». Conclude infine così: «Voglio, insieme ai nostri giocatori, rendere orgogliosi i nostri dirigenti, presidenti, tifosi».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Cosenza, cullando il sogno salvezza

Cosenza, cullando il sogno salvezza