fbpx
Le pagelle – Celar show, male i subentrati
Le pagelle – Celar show, male i subentrati

Le pagelle di Salernitana-Cremonese, terminata 3-3: non bastano la doppietta di Celar e la prima rete in grigiorosso di Zortea

RAVAGLIA, voto 5.5
Due gol su rigore, uno di testa da pochi passi: difficile addebitargli colpe specifiche. Però non appare mai sicuro: si fa quasi sorprendere da Cerci su corner, quando dimentica di mettere un uomo sul palo.

BIANCHETTI, voto 5.5
Partita tignosa sulla destra, contro Lopez è uno scontro tra colossi in cui esce quasi sempre vincitore. Peccato si faccia saltare nettamente da Gondo in occasione del rigore che riapre la partita.

RAVANELLI, voto 6.5
Gran partita in mezzo alla difesa, sull’uomo è sempre attento. Rischia solo in un’occasione, quando entra scomposto in area a metà primo tempo.

TERRANOVA, voto 6.5
Con la fascia al braccio gioca da vero leader difensivo. Le situazioni in area sono il suo forte, fa valere le sue doti nel gioco aereo.

ZORTEA, voto 6.5
Qualche volte si fa trovare fuori posizione ma nel complesso gioca una discreta gara, impreziosita dal gol del momentaneo 2-3 al termine di una discesa delle sue.

MOGOS, voto 6.5
La forma non è ancora quella dei giorni migliori. In queste partite però la sua prestanza fisica è fondamentale: copre con diligenza sulla destra, in avanti è un’alternativa tattica importante al lancio lungo addosso a Ciofani. Il secondo gol di Celar nasce da un suo tiro.

VALZANIA, voto 6
Meno appariscente delle precedenti partite, è l’unico centrocampista alla quarta gara consecutiva da titolare, normale sia in debito d’ossigeno. Cura il centrodestra con attenzione, andando a raddoppiare in aiuto dei compagni.

ARINI, voto 6
Sfortunato in occasione del rigore quando la palla gli carambola sul braccio. Peccato, davanti alla difesa stava giocando la solita solida gara.

GUSTAFSON, voto 5
Sparisce in mezzo al campo in una gara molto fisica. Non era la sua partita, forse sarebbe dovuto uscire per far spazio a un giocatore più di gamba.

CELAR, voto 7.5
Non bastano le sue due prime reti in grigiorosso per portare a casa i tre punti. La Cremo però torna da Salerno con una certezza in più: Zan è giocatore vero, da solo tiene in apprensione tutta la difesa granata.

CIOFANI, voto 5.5
Dà sempre la sensazione di essere lento e impacciato, però quando manca lo senti: avesse avuto energie per giocare fino alla fine forse la Cremo l’avrebbe portata a casa.

 

Sono entrati:

PARIGINI, voto 5.5
Entra nervoso e dopo pochi minuti prende un giallo. Dovrebbe aiutare la squadra ma ogni volta che riparte finisce in fuorigioco.

CRESCENZI, voto 5
Bisoli lo manda in campo per avere un giocatore più difensivo sulla sinistra, peccato si perda Di Tacchio in occasione del 2-2.

CLAITON, voto 5
Pochi fatali minuti: entra a tempo quasi scaduto e causa il rigore del pareggio. A prescindere dal fuorigioco o meno, si fa sorprendere da una prevedibile palla alta. Uno della sua esperienza inoltre non può entrare in maniera così scomposta in area in pieno recupero.

CASTAGNETTI, sv.

 

L’allenatore:

BISOLI, voto 6.5
Qualche errorino lo commette, però i meriti superano i demeriti: in tre giorni rigenera una squadra che era uscita dalla partita contro il Cosenza con le ossa rotte e il morale sotto i tacchi. Azzecca le mosse Celar, Mogos e Zortea, gli va meno bene con i cambi: Claiton causa il rigore del 3-3, Crescenzi si perde Di Tacchio in occasione del 2-2. Forse poteva inserire prima forze fresche in mezzo al campo.

Nicola Guarneri
Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche:

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole