fbpx
Le pagelle – Castagnetti disegna calcio. Crescenzi, errore da principiante
Le pagelle – Castagnetti disegna calcio. Crescenzi, errore da principiante

Le pagelle di Cremonese-Reggina, terminata 1-1: segnano nella ripresa Ciofani e Galabinov su rigore. Espulso Crescenzi

CARNESECCHI, voto 6.5
Nel forcing iniziale della Reggina salva il risultato con un grande intervento sulla conclusione ravvicinata di Amione. Intuisce bene il rigore di Galabinov, il tiro però è troppo angolato.

CRESCENZI, voto 5
All’inizio la Cremo soffre sulla sinistra, dove i continui scambi di posizione tra Di Chiara e Lombardi mandano in tilt la difesa grigiorossa. Con il passare dei minuti trova le misure. Macchia una buona partita con il rosso diretto a metà ripresa per un intervento scomposto su Hetemaj, un errore imperdonabile per un giocatore con la sua esperienza.

BIANCHETTI, voto 5.5
Dopo meno di dieci secondi prende un giallo evitabile che gli farà saltare la gara di martedì contro l’Alessandria, a metà primo tempo rischia il rosso per un body-check con Folorunsho. Nei primi minuti fatica a registrare la difesa, messa in difficoltà dalla velocità di Rivas e Folorunsho.

OKOLI, voto 6.5
Nel primo quarto d’ora la Cremo balla da paura, lui compreso. Quel tocco birichino per Bianchetti grida vendetta. Passato lo spavento ritrova solidità e sicurezza sull’uomo. Chiude tutto quello che passa dalle sue parti, vince tutti i duelli.

SERNICOLA, voto 5.5
La Reggina attacca soprattutto sulla fascia opposta, in fase difensiva è raramente sollecitato. Fa vedere le cose migliori nella metà campo avversaria. Sul voto finale pesa inesorabilmente il rigore causato con un intervento scomposto su Kupisz.

VALZANIA, voto 5.5
La partenza sprint della Reggina lo frastorna: non regge il ritmo e nel breve viene saltato spesso. In fase di possesso si limita al passaggio semplice, lasciando a Castagnetti i compiti in fase di impostazione. Esce a fine primo tempo, probabilmente a causa di una condizione non ancora ottimale.

CASTAGNETTI, voto 7
Nei momenti di difficoltà la Cremo si aggrappa alle sue giocate. Fa girare la squadra con esperienza e praticità, un paio di lanci sono da categoria superiore. Recupera anche un’infinità di palloni, limitando i falli. Da una sua punizione nasce il gol di Ciofani.

ZANIMACCHIA, voto 6
Quando la Reggina spinge la Cremo va sul sicuro: lancio di Castagnetti e sgasata di Zanimacchia. Arriva sempre puntuale sul fondo, anche se nell’uno contro uno è meno dirompente che in altre occasioni. Trova comunque modo di arrivare con continuità alla conclusione, soprattutto da fuori area.

GAETANO, voto 5.5
Parte da trequartista dietro a Ciofani. Non riesce a trovare gli spazi per ricevere palla libero dall’uomo, anche perché la Reggina fa molta densità. Quando può fare la giocata fatica a creare la superiorità numerica. Poco brillante, Pecchia decide di sostituirlo all’intervallo.

STRIZZOLO, voto 6.5
Quando sta bene Pecchia lo schiera sempre. Ripaga con la solita prova gagliarda, fatta di corse sulla fascia e palloni recuperati nel pressing offensivo. Mette costantemente in apprensione la difesa della Reggina, sfiora il gol con un paio di colpi di testa.

CIOFANI, voto 7
Si vede dal mattino che è una buona giornata. Nel primo tempo va diverse volte alla conclusione, fa le prove generali con un tiro al volo e un mancino a incrociare. Nella ripresa castiga con un gol “alla Ciofani”: palla vagante in area, conclusione rasoterra in avvitamento e palla in rete.


Sono entrati:

FAGIOLI, voto 6.5
Il suo ingresso porta il dinamismo che mancava in mezzo al campo. Frenetico ed efficace, gioca bene sia in fase di impostazione sia in fase di recupero. Si prende un giallo decisamente eccessivo che gli farà saltare la partita di martedì contro l’Alessandria.

RAFIA, voto 5.5
Subito in campo a inizio ripresa al posto di uno spento Gaetano. Con la parità numerica gestisce bene il possesso, quando la Cremo resta in 10 la squadra accusa la sua scarsa propensione a creare la superiorità numerica.

BAEZ, voto 6.5
La sua partita da esterno dura pochi minuti perché con l’espulsione di Crescenzi deve passare a fare il terzino. Se la cava alla grande contro un cliente difficile come Menez.

BUONAIUTO, sv.

GONDO, sv.


L’allenatore:

PECCHIA, voto 6.5
La Cremo accusa l’inizio sprint della Reggina e rischia di andare sotto. Passata la paura sono i grigiorossi a fare la partita, peccato manchi la cattiveria per segnare la seconda rete. Un arbitraggio rivedibile e qualche errore individuale fanno sfumare la vittoria.

Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche: