Cremonese-Cittadella 0-0, tabellino e cronaca
Cremonese-Cittadella 0-0, tabellino e cronaca

Il tabellino completo e la cronaca integrale di Cremonese-Cittadella, gara valida per la 15° giornata del campionato di Serie BKT 2018/2019


SERIE BKT 2018/2019
15° giornata

Domenica 9 dicembre 2018, Stadio Giovanni Zini 
Cremona | Ore 15

CREMONESE-CITTADELLA 0-0  (0-0)

 

CREMONESE (4-3-1-2): Ravaglia; Mogos, Terranova, Claiton, Migliore; Emmers (90′ Boultam), Greco (53′ Croce), Arini; Castrovilli; Piccolo (77′ Carretta), Paulinho.
A disp.: Volpe, Agazzi, Kresic, Marconi, Perrulli, Strefezza, Del Fabro, Renzetti.
All.: Massimo Rastelli

 

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Cancellotti, Adorni, Camigliano, Benedetti; Settembrini (78′ Siega), Iori, Branca (90′ Pasa); Schenetti; Panico (78′ Scappini), Strizzolo.
A disp.: 
Maniero Luca (p), Malcore, Frare, Maniero Luca, Dalla Bernardina, Bussaglia.
All.:
Roberto Venturato

 

ARBITRO: Sig. Riccardo Ros della sezione di Pordenone (Assistenti: Sig. Vincenzo Soricaro di Barletta e il Sig. Marcello Rossi di Novara. Quarto uomo: Sig. Andrea Colombo di Como)

NOTE: Giornata soleggiata a Cremona, circa 9° C. Terreno in buone condizioni. Prima del fischio d’inizio, osservato un minuto di silenzio in memoria dell’allenatore Gigi Radice, scomparso nei giorni scorsi. Emmers (CR) ammonito al 54′ per gioco scorretto. Iori (CI) ammonito al 59′ per gioco scorretto. Arini (CR) ammonito al 60′ per gioco scorretto. Camigliano (CI) ammonito al 69′ per gioco scorretto. Claiton (CR) ammonito all’80’ per fallo di mano.

AMMONITI: Emmers (CR), Iori (CI), Arini (CR), Camigliano (CI), Claiton (CR)
ESPULSI: –
ANGOLI: 5-6
RECUPERI: 2′ ; 4′

La cronaca della partita

PRIMO TEMPO

1’ – Inizia la partita allo Stadio Zini.
3’ – Primo squillo del match: Greco riceve palla al limite dopo una respinta della difesa, mancino potente al volo con palla che termina alta sopra la traversa.
7’ – Buona occasione per la Cremo: Emmers appoggia in mezzo all’area per Paulinho, stop e girata di destro bloccata a terra dal portiere Paleari.
17’ – Paulinho prova la rovesciata stellare e involontariamente colpisce il naso di Cancellotti, che resta a terra infortunato. Entra lo staff sanitario del club veneto per tamponare la ferita sanguinante del terzino destro della squadra di Venturato.
26’ – Incredibile occasione gettata al vento dalla Cremo: contropiede magistrale con lancio preciso di Migliore per Emmers che a tu per tu con Paleari decide di appoggiare sulla destra per Mogos, ma l’assist è leggermente troppo lungo e il terzino romeno perde il tempo per battere a rete. Prova a rimediare servendo Piccolo, ma ormai la retroguardia dei veneti aveva già recuperato.
36’ – Prima chance per il Cittadella: uno-due sul versante sinistro tra Settembrini e Panico, palla dentro per Strizzolo che colpisce da posizione ravvicinata e Ravaglia blocca in due tempi. Settembrini ci mette il piede sperando nel tap-in, scoppia una mini-rissa in cui tutti accerchiano il centrocampista dei veneti, tra i più focosi del match insieme ad Arini, Migliore e Terranova. Gara molto intensa e nervosa, sicuramente di difficile gestione da parte del direttore di gara Ros.
45’ – Due minuti di recupero.
45’ – Fine primo tempo: Cremonese-Cittadella 0-0. Meglio i grigiorossi nella prima parte, i granata nella seconda.

SECONDO TEMPO

1’ – Inizia il secondo tempo.
4’ – Attenzione al Cittadella: cross morbido di Benedetti, Settembrini di testa anticipa Arini e Terranova e mette alto sopra la traversa non di molto.
7’ – Sostituzione per la Cremonese: fuori Greco, autore di un’altra prestazione insufficiente, e dentro Daniele Croce. Arini si sposta davanti alla difesa.
9’ – Cartellino giallo per Emmers per fallo tattico su Schenetti.
12’ – Che occasione per la Cremo con Castrovilli! Cross dalla sinistra al bacio di Migliore, stacca il trequartista barese e Paleari deve impegnarsi per alzare in corner.
14’ – Cartellino giallo per Iori per fallo tattico su Piccolo.
15’ – Cartellino giallo per Arini per un braccio largo nel contrasto aereo con Iori.
21’ – Buon momento per il Cittadella, che si avvicina al vantaggio con Branca: Schenetti fa ciò che vuole tra le linee, appoggia per il suo centrocampista alla sinistra e botta respinta in angolo da Ravaglia.
22’ – Ancora Cittadella ad un passo dal gol: mischia in area, strepitoso salvataggio di Arini sul destro ravvicinato di Schenetti. Ravaglia era fuori causa, Arini esulta come se avesse segnato.
24’ – Cartellino giallo anche per il centrale veneto Camigliano.
26’ – Colpo di testa di Strizzolo che finisce sul fondo con deviazione di Terranova. L’arbitro non ha visto il tocco del difensore grigiorosso e assegna il rinvio a Ravaglia.
32’ – Cambio nella Cremo: Carretta per Piccolo.
33’ – Doppio cambio nel Cittadella: esce Panico ed entra l’indimenticato ex Scappini; fuori tra i fischi Settembrini e dentro Siega.
35’ – Cartellino giallo per Claiton per fallo di mano. Ha fermato furbescamente una grande chance per il Cittadella, concedendo però una punizione dal limite.
36’ – Sfiora il gol Iori sul calcio di punizione: destro morbidissimo, Ravaglia immobile e palla che forse addirittura accarezza il palo alla sua sinistra prima di terminare sul fondo. Illusione ottica della rete per lui.
44’ – Occasione importante per la Cremo: cross dalla destra di Emmers, girata di destro di Carretta e Paleari è costretto ad alzare in corner.
45’ – Cambio per il Cittadella: Pasa per Branca. Nella Cremo entra Boultam per Emmers.
45’ – Sono quattro i minuti di recupero.
45’+1 – Ci prova la Cremo con Carretta, che in volo arriva di testa su un cross lungo dalla sinistra di Castrovilli. Palla fuori alla sinistra di Paleari.
45’+4 Fine della partita: Cremonese-Cittadella 0-0.
Arriva il primo pareggio dell’era Rastelli. Contro il Cittadella forse la partita più nervosa ed intensa della stagione, in cui entrambe le squadre hanno dato vita ad un match duro e grintoso, e allora forse il pari è il risultato più giusto, anche contando il numero delle occasioni create. Non riesce così il colpaccio ai grigiorossi, che potevano rientrare in zona playoff; i veneti invece restano lassù, confermandosi tra le formazioni più ostiche del campionato.

Andrea Ferrari
Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: