fbpx
Cremo, quale futuro per Carretta?
Cremo, quale futuro per Carretta?

Mirko Carretta è partito per il ritiro di Molveno, ma le dinamiche di mercato rischiano di chiudergli le porte

Dato per assodato che la Cremonese ripartirà da dove aveva concluso, ovvero il 3-5-2, e buttando un occhio anche al reparto avanzato, non può non balzare all’occhio la permanenza di Mirko Carretta, il quale rischia di rimanere ai margini dopo una stagione deludente.

Arrivato la scorsa estate dal mercato estivo targato Rinaudo, l’esterno pugliese, alla pari del suo collega Montalto, non ha saputo bissare quanto di buono mostrato con la casacca della Ternana. Ma se per il centravanti di Trapani valgono le attenuanti dei problemi fisici che lo hanno tenuto lontano dal terreno di gioco per parecchio tempo, per Carretta le scusanti sono vicine allo zero, alla pari del computo dei suoi gol. Una rete su trenta non può bastare per giustificare l’investimento fatto.

Tanto impegno e tanta corsa, ma anche poca freddezza a tu per tu col portiere avversario. Errori che sono costati parecchi punti alla squadra allenata da Mandorlini prima e Rastelli poi. E questo indipendentemente dal modulo utilizzato, che sia esterno di un attacco a tre o seconda punta in appoggio al centravanti di turno.

Inoltre, dal mercato è atteso un nome più o meno di spicco per il reparto avanzato. L’ex Ternana, dunque, rischia di essere relegato al ruolo di quinto attaccante, utile prevalentemente in caso di cambio modulo. Non è da escludere, quindi, una sua partenza, utile sia a lui per rilanciarsi sia alla Cremonese che, in un colpo solo, alleggerirebbe il monte ingaggi e libererebbe un posto per gli over.

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche:

Classifica marcatori, Mogos bomber da trasferta

Classifica marcatori, Mogos bomber da trasferta

Cremonese-Crotone, le modalità per i biglietti

Cremonese-Crotone, le modalità per i biglietti