fbpx
Viminale: ok agli allenamenti individuali per squadre
Viminale: ok agli allenamenti individuali per squadre

«È consentita, anche agli atleti e non, di discipline non individuali l’attività sportiva individuale, in aree pubbliche o private, nel rispetto della distanza di almeno due metri»

Era una situazione da valutare e così è stato, arrivando ad un chiarimento di quanto scritto nell’ultimo Dpcm firmato dal premier Conte: da domani, lunedì 4 maggio, i club di Serie A, Serie B (e non solo) possono tornare ad allenarsi, mantenendo naturalmente le distanze e con alcune limitazioni. È arrivato infatti il via libera dal Viminale alla ripresa delle sedute di squadra, ma a livello individuale.

IL PROVVEDIMENTO – «Si ritiene sia comunque consentita, anche agli atleti, professionisti e non, di discipline non individuali, come ad ogni cittadino, l’attività sportiva individuale, in aree pubbliche o private, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri e rispettando il divieto di ogni forma di assembramento». Così dice la Circolare N. 15350/117 (2)  del 2 maggio inviata dal Ministero dell’interno ai prefetti sulle prescrizioni da adottare dal 4 al 17 maggio. In ogni caso, Campania, Emilia, Lazio e Sardegna avevano già dato il via libera per conto proprio agli allenamenti per gli sport di squadra, da sostenere individualmente nelle strutture dei club. Infatti, il ministro Spadafora aveva valutato con il comitato tecnico-scientifico la decisione di estendere tale possibilità a tutti gli atleti di interesse nazionale. Anche la Cremonese quindi potrebbe tornare ad allenarsi al Centro Arvedi, nel rispetto delle citate limitazioni.

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

La seconda, dura missione del sergente Bisoli

La seconda, dura missione del sergente Bisoli