Venezia, Cosmi: «Ho il vomito». Tacopina: «Non mi sento in C»
Venezia, Cosmi: «Ho il vomito». Tacopina: «Non mi sento in C»

Le parole dei protagonisti dopo il playout di Serie B giocato da Venezia e Salernitana. Soddisfatti e felici Menichini e Lotito per i campani

Molto importanti le dichiarazioni rilasciate dai protagonisti di Venezia e Salernitana al termine del ritorno dei playout di Serie B, che ha visto i lagunari scendere in terza serie per la sconfitta ai calci di rigore. Furioso e arrabbiato l’allenatore dei veneti Serse Cosmi: «Non sono arrabbiato, ho il vomito. Chi voleva vedere il sangue l’ha visto, ancora devo incontrare chi può spiegarmi il perché si siano disputati questi playout. I ragazzi stanno piangendo, non ho mai letto le grandi firme andare contro la disputa di questa doppia sfida. Sputo in faccia a chi mi rimprovera per la retrocessione, e chi dovesse scrivere qualcosa del genere lo vado a cercare…».

TACOPINA – Sulla stessa linea il patron americano Joe Tacopina, che combatterà per rimanere in Serie B: «Difficile parlare dopo una serata del genere. Il presidente Balata mi aveva mandato una lettera un mese fa dicendo che eravamo salvi, ora ci troviamo a fronteggiare una situazione simile. Sono disgustato, non vengono rispettate le regole ed è normale che questi siano i sentimenti miei e degli investitori. La squadra ha giocato alla grande, ma il punto è che non avremmo dovuto giocare. Non smettiamo di lottare, ancora non mi sento in Serie C: Aspettiamo ancora tante decisioni. Ci sarà anche un’assemblea di Lega, vediamo cosa succederà al suo interno. Bisogna anche capire cosa succederà il 24 giugno quando ci saranno le iscrizioni».

SALERNITANA – Naturalmente soddisfatta l’altra parte, ecco le parole del tecnico Leonardo Menichini, subentrato a Gregucci a una giornata dalla fine della regular season del campionato cadetto: «Merito di Lotito che a fine primo tempo ha parlato con Micai negli spogliatoi e l’ha fatto tornare in campo. Il rosso a Minala ci ha messo in difficoltà, ma poi abbiamo giocato meglio che in undici. Grazie alla società, al presidente e alla proprietà che mi hanno dato fiducia e responsabilità. Dedico il successo alla mia famiglia, poi all’ambiente e ai tifosi». Ecco invece le dichiarazioni del patron Claudio Lotito«Non avremmo meritato di retrocedere, in dieci avremmo potuto crollare e invece siamo rimasti compatti e abbiamo creduto nella salvezza. Il merito è di tutti. Micai voleva il cambio nell’intervallo, io l’ho convinto a restare, ero sicuro che ci avrebbe fatto vincere. Vinto contro tutti e tutto».

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Serie B, il Trapani cambia la proprietà

Serie B, il Trapani cambia la proprietà

Serie B, Nesta e Inzaghi tornano in panchina

Serie B, Nesta e Inzaghi tornano in panchina