fbpx
Venerdì la prima da ex allo Stadio Zini per Tesser
Venerdì la prima da ex allo Stadio Zini per Tesser

Il mister della storica promozione della Cremo di tre anni fa Tesser torna allo Zini per la prima volta da avversario. Senza tifosi, però, è ancora tutto molto triste

Ribadiamo che il calcio senza tifosi non è calcio, non è lo sport che conosciamo. Pensate a come sarebbe stata Cremonese-Pordenone di venerdì con lo Stadio Zini gremito, dopo la conquista della salvezza in Serie B da parte dell’armata di Bisoli. Certo, le aspettative di questa stagione erano ben altre, ma per come si era messa la situazione possiamo ritenerci soddisfatti. Tifosi grigiorossi contenti per aver ottenuto la certezza di un altro anno fra i cadetti, ma anche in festa per il ritorno del condottiero Attilio Tesser a Cremona, lì dove ha scritto la storia fra il 2016 e il 2018, con quella promozione in B sotto il diluvio, contro la Racing Roma.

GRAZIE MISTERSe Cremona vanta la B il merito è soprattutto di Tesser, oggi allenatore del Pordenone, club che, dopo aver vinto la Lega Pro per la prima volta nella storia, è aritmeticamente ai playoff del campionato cadetto per tentare il clamoroso assalto alla A. Il tecnico di Montebelluna è espertissimo in doppie promozioni, per cui ci si può aspettare davvero di tutto. Una storia d’amore, quella fra Tesser, Cremona e la Cremonese, che non svanirà mai. Dal primo giorno del raduno di quattro anni fa a quell’esonero di aprile 2018, con la squadra reduce da un’infinità di partite senza vittorie. Era forte il rischio di retrocedere, la società decise di cambiare condottiero. Non sapremo mai come sarebbe finito quel torneo con ancora Tesser in panchina, di certo lo ringrazieremo in eterno per essere riuscito a riportare la piazza nel calcio che conta. Un grande uomo, un Signor allenatore, che fa della forza del gruppo l’arma vincente per portare a casa risultati importantissimi. La sua carriera parla da sola.

PRIMA DA EX A CREMONA – Avendo scelto di ripartire dalla Lega Pro col Pordenone, non era più accaduto che Tesser tornasse a Cremona da avversario. Lo farà venerdì, in un’afosa nonché inedita serata di fine luglio, quando solitamente le squadre sono tornate dai ritiri estivi. Ultima giornata di campionato, sarà pressoché una festa per entrambe, anche se i ramarri hanno una motivazione in più. Sono certi dei playoff, ma non di arrivarci da testa di serie. Lo stesso allenatore ha già messo in guardia i suoi, vuole quel punto mancante per chiudere la stagione regolare almeno al quarto posto. Renderebbe straordinaria una stagione già di altissimo livello. Sarà emozionante anche per lui tornare nel suo vecchio stadio, anche se senza pubblico è tutto decisamente più triste. La Cremo, dal canto suo, vorrebbe congedare il torneo con il record di punti dal ritorno in B.

Sarà, nel complesso, la seconda volta di Tesser a Cremona da avversario: la prima fu col Novara nel novembre del 2009. I piemontesi vinsero 2-0 sui grigiorossi di Venturato coi gol di Lisuzzo e Bertani.

Andrea Ferrari
Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche:

UFFICIALE: Ventura lascia la Salernitana

UFFICIALE: Ventura lascia la Salernitana