fbpx
Udinese, la sorpresa sei tu
Udinese, la sorpresa sei tu

L’Udinese è la vera sorpresa di questo inizio di stagione di Serie A: tra talenti da scoprire, bel gioco e record si sogna l’Europa

Doveva essere uno scontro diretto per la salvezza, invece Cremonese-Udinese di domenica 30 ottobre vedrà i grigiorossi affrontare una delle più grandi sorprese della Serie A 2022-23. Sarà una gara tesa, considerando che la conferma di mister Alvini sulla panchina della Cremo dipenderà dal risultato che i suoi ragazzi otterranno in campo. Scopriamo di più sui friulani attraverso la nostra scheda di presentazione.

MERCATOIl vero colpo di mercato in questa sessione estiva non è stato l’acquisto di un giocatore, ma quello dell’allenatore, Andrea Sottil. Dopo una lunga gavetta in Serie C e B l’ex Ascoli è riuscito fin da subito a dare all’Udinese un’identità di gioco ben precisa. I colpi in entrata sono stati Ebosse (Angers), Ehizibue (Colonia), il riscatto di Perez (Atletico Madrid) e le due rivelazioni Bijol (CSKA Mosca) e Lovric (Lugano). Non sono acquisti, ma hanno lo stesso valore, le conferme di Deulofeu e Udogie (ceduto al Tottenham ma rimasto in prestito in Friuli). Non sono mancate le uscite: hanno lasciato il club Molina (Atletico Madrid), Soppy (Atalanta), Stryger Larsen (svincolato) e Pussetto (Sampdoria).

STATO DI FORMA – Era dai tempi di Guidolin che non si vedeva un Udinese così in forma. L’apice è stato raggiunto tra fine agosto e gli inizi di ottobre, in cui sono arrivate ben sei vittorie di fila (anche contro big come Roma e Inter). La striscia di imbattibilità, che era proseguita con i pareggi contro Atalanta e Lazio, si è interrotta la scorsa giornata, con la sconfitta casalinga in casa con il Torino (la seconda stagionale dopo quella all’esordio con il Milan). I ragazzi di Sottil si trovano ora al 6º posto, a quota 21 punti (alla pari dell’Inter). Mantenere questo ritmo sarà complicato, ma ci sono tutti i presupposti per sognare almeno la qualificazione in Conference League.

PROBABILE FORMAZIONE – Anche allo Zini mister Sottil proporrà il 3-5-2 che sin qui ha mostrato grandi cose. A difesa del portiere Silvestri ci sarà il terzetto composto da Perez, Bijol ed Ebosse, sostituto dell’infortunato Becao. A centrocampo spazio a Wallace, Makengo e uno tra Samardzic e Lovric, con ai lati Udogie e capitan Pereyra. In attacco sicuro del posto Deulofeu, con Beto e Success a giocarsi la maglia da titolare (il portoghese potrebbe essere sfruttato ancora come arma a gara in corso).

Niccolo Poli

Potrebbe interessarti anche:

Inter, vincere per inseguire il Napoli

Inter, vincere per inseguire il Napoli

Qui Inter, in due saltano la Cremonese

Qui Inter, in due saltano la Cremonese

Bologna-Cremonese, i convocati di Thiago Motta

Bologna-Cremonese, i convocati di Thiago Motta