fbpx
Sernicola: «Il gruppo è la nostra forza»
Sernicola: «Il gruppo è la nostra forza»

Il terzino della Cremonese Sernicola in conferenza stampa: «Impariamo a stare nelle zone alte della classifica. Col Benevento sarà dura»

Grande protagonista di questo super inizio di stagione della Cremonese, il terzino grigiorosso Leonardo Sernicola ha parlato questa mattina in conferenza stampa: «Con il gruppo mi sto trovando benissimo, sin dai primi giorni ho trovato una certa alchimia con i ragazzi e ci permetterà di ottenere risultati e compattarci nei momenti di difficoltà. Come dice il mister è questa la nostra forza e dobbiamo battere su quello. Cremona è simile a Ferrara dove mi sono trovato benissimo, è piccola e a portata d’uomo, si mangia bene e mi trovo da Dio, sono solo un po’ lontano da casa (il classe ’97 è originario di Civita Castellana (VT), ndr)».

LA CLASSIFICA – Con 15 punti in 7 partite i grigiorossi sono attualmente secondi in Serie B, ma per restarci servirà molto lavoro: «Pensiamo partita dopo partita, c’è da far bene. Viviamo il nostro campionato a lungo termine. Dobbiamo seguire un processo di crescita che ci porti a saper stare nelle posizioni alte della classifica e a sentirci a proprio agio. Bisogna entrare in campo con la giusta consapevolezza e sarà quello a fare la differenza, entrare in campo per vincere. Poi speriamo di stare più in su possibile». Dopo il successo strappato sul campo del Vicenza è arrivata una vittoria contro la Ternana (squadra che Sernicola conosce molto bene): «A Vicenza abbiamo fatto una grande partita in una trasferta difficilissima. In ogni gara c’è da soffrire, arriva in ogni partita il momento in cui bisogna essere gregari. Con la Ternana mi ha fatto un effetto speciale, ci ho giocato cinque anni crescendo nel settore giovanile ed esordendo in prima squadra. Sono contentissimo per il gol salvato, ma soprattutto per la prestazione della squadra, che ha giocato bene. Arriviamo alla sosta in fiducia per arrivare super pronti alla sfida col Benevento».

sernicola salva su linea di porta cremo ternana
Il salvataggio provvidenziale di Sernicola in Cremonese-Ternana. Foto BettyPoli, ScattiGrigiorossi

RIENTRO – Dopo la sosta i grigiorossi affronteranno la corazzata Benevento, il Brescia e l’attuale capolista Pisa: «Intanto pensiamo al Benevento, sappiamo che squadra sia, hanno giocatori importanti e sarà una partita difficilissima. Brescia e Pisa stanno facendo un campionato di vertice e ci faremo trovare sicuramente pronti». A prescindere dall’avversario, ogni gara del campionato cadetto è da prendere con le pinze: «Dobbiamo entrare nell’ottica che il campionato di Serie B è difficilissimo e c’è un equilibrio assurdo. Tutte le gare sono difficili». Sernicola è soddisfatto del suo inizio di campionato: «Mi sento migliorato rispetto all’anno scorso, sono sempre a disposizione del mister, lavoro sempre per fare grandi prestazioni e aiutare la squadra quando scendo in campo. Per raggiungere insieme un grande obiettivo bisogna continuare su questa strada».

RUOLO – Sernicola è l’unico grigiorosso ad essere sceso in campo da titolare in tutte le prime 8 gare stagionali, nonostante giochi in un ruolo molto dispendioso per il gioco di Pecchia: «Per il gioco che facciamo il mister ci chiede tanto e ci dà tante responsabilità, ci definisce secondi registi. C’è da mettere in pratica quello che ci chiede e mi metto a sua completa disposizione. Mi trovo comodo anche come centrale e terzino sinistro, sono ruoli che ho fatto tantissime volte. Mi adatto cercando di fare sempre del mio meglio». In generale tutto il reparto difensivo della Cremo è in forma: «Abbiamo dei difensori fortissimi e portieri fenomenali, secondo me il lavoro che facciamo con il mister sulla linea difensiva ci crea compattezza e ci permette di trovare i giusti meccanismi. È bello non prendere gol, per fare un bel campionato dobbiamo cercare di prenderne il meno possibile». Il giocatore più difficile da affrontare in queste prime giornate è stato Mihaila del Parma: «Una bella battaglia, nel primo tempo l’ho vinta io e nel secondo è uscito più lui. Lo aspetto al ritorno


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: