fbpx
Serie B, Italiano e Marcolini per Spezia e Chievo
Serie B, Italiano e Marcolini per Spezia e Chievo

Il rebus allenatori comincia a risolversi: Spezia e Chievo avrebbero infatti individuato in Italiano e Marcolini i nomi giusti per ripartire

Il rebus panchine sembra vicino a concludersi. Dopo un periodo di transizione dovuto alla fine della stagione e alla voglia di cambiare dei club, piano piano stanno arrivando tutti i tasselli che comporranno la prossima Serie B. Le 20 squadre che parteciperanno ci sono già, gli allenatori invece non ancora. Se Nesta e Inzaghi hanno risolto il problema per Frosinone e Benevento, Spezia e Chievo sembrano invece vicini all’allenatore per la prossima stagione. Gli aquilotti hanno detto addio a Marino, nuovo allenatore del Palermo, e sembrano molto vicini a Vincenzo Italiano, che ieri ha sconfitto il Piacenza conquistando la B con il Trapani e dovrebbe firmare un biennale. I clivensi, invece, sembrano vicini ad affidare la panchina all’ex Michele Marcolini, che ha già giocato con i gialloblù nel 2005.

Questa l’attuale situazione delle 20 panchine di B: 

Ascoli: Paolo Zanetti (Nuovo)

Benevento: N.D. Ipotesi: Filippo Inzaghi.

Chievo Verona: N.D.  Ipotesi: Michele Marcolini (AlbinoLeffe), Mauro Zironelli, Vincenzo Italiano (Trapani), Giuseppe Iachini.

Cittadella: Roberto Venturato (Confermato)

Cosenza: Piero Braglia (Confermato)

Cemonese: Massimo Rastelli (Confermato)

Crotone: Giovanni Stroppa (Confermato)

Empoli:  Ipotesi: Cristian Bucchi (Benevento).

Frosinone: N.D. Ipotesi: Alessandro Nesta.

Juve Stabia: Fabio Caserta (Confermato)

Livorno: Roberto Breda (Confermato)

Palermo: Pasquale Marino (Nuovo)

Pescara: Luciano Zauri (Nuovo)

Perugia: Massimo Oddo (Nuovo)

Pisa: Luca D’Angelo (Confermato)

Pordenone: Attilio Tesser (Confermato)

Salernitana: Leonardo Menichini (Confermato)

Spezia:  Ipotesi: Vincenzo Italiano, Alessio Dionisi (Imolese), Andrea Mandorlini.

Trapani: Vincenzo Italiano (in dubbio)

Virtus Entella: Roberto Boscaglia (Confermato).

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: