fbpx
Salernitana, Ventura: «Due punti persi, il match era alla portata»
Salernitana, Ventura: «Due punti persi, il match era alla portata»

Il tecnico Ventura in conferenza coi giornalisti dopo il 3-3 di oggi: «Nessuna azione costruita dalla Cremonese, ha segnato su nostre ingenuità»

Al termine della partita Salernitana-Cremonese 3-3, ha parlato l’allenatore dei campani Gian Piero Ventura: «È stata una partita condizionata da due grandi ingenuità, il primo gol completamente regalato e l’espulsione immeritata di Lombardi, perché ha calciato la palla contro Migliorini di stizza, e non verso l’arbitro – ha detto il tecnico dei granata in conferenza via Zoom -. Per il resto, penso che abbiamo fatto sia cose buone che cose meno buone. Andar sotto di due gol e recuperare il match è un bel segnale, così come recuperare il 3-3 e sfiorare il successo nel finale. Per me è un passo avanti rispetto alle precedenti prestazioni, comunque considero i due punti persi perché il match era alla nostra portata. Mastichiamo amaro, anche se siamo stati noi a rimontare».

RIMONTONA«Azioni ben fatte dalla Cremonese non ne ricordo, le occasioni avute nascono da nostri errori, anche fin troppo superficiali – ha precisato Ventura ai giornalisti granata -. Eravamo convinti di fare punti, poi stavano per svanire e ci era venuta un po’ di ansia, è normale che un po’ di serenità sia mancata in certi momenti. Fa parte questa cosa nella crescita generale della squadra». Così ancora sul secondo tempo di rimonta: «Avevamo la partita in pugno dopo il primo rosso, poi l’ingenuità di Lombardi. Credo che l’avremmo vinta senza quell’episodio, ripeto che la Cremonese non ha costruito alcuna chance da rete».

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Livorno-Cremonese, i convocati di Filippini

Livorno-Cremonese, i convocati di Filippini