fbpx
Salernitana ad un passo dalla A. Gravina: «Lotito non può avere due squadre»
Salernitana ad un passo dalla A. Gravina: «Lotito non può avere due squadre»

Il presidente della Figc Gravina ribadisce le norme dello Statuto in caso di promozione in A della Salernitana di Lotito

Manca davvero poco per la promozione della Salernitana in Serie A. Alle 14 scatta l’ultima giornata della regular season di Serie B e i campani potrebbero essere promossi battono il Pescara già retrocesso o se il Monza non vince col Brescia. Il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina, però, ribadisce su Radio Anch’io Sport quanto scritto nello Statuto: «Non si può essere proprietari di due club nella stessa serie – in riferimento al fatto che Claudio Lotito sia patron sia della Lazio che della Salernitana -, abbiamo un articolo chiaro che rafforza un principio statutario del Noif che non consente la partecipazione e il controllo in via diretta e indiretta in più società nel settore professionistico».

COSA ACCADE? – Il numero uno della Figc Gravina ha poi proseguito la disamina: «Tutti sanno che la Lazio e il club campano hanno la stessa proprietà e la stessa situazione di controllo non può essere mantenuta, pena la mancata iscrizione al campionato. Lotito e la Salernitana avevano ricevuto una deroga ma sapevano cosa sarebbe successo con questo importante risultato». Ciò significa che Lotito, in caso di promozione in A della Salernitana, non potrà essere proprietario di entrambi i club.

Andrea Ferrari
Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche:

Serie B, Inzaghi nuovo mister del Brescia

Serie B, Inzaghi nuovo mister del Brescia

Serie B, le occasioni a costo zero

Serie B, le occasioni a costo zero

Serie B, D’Angelo confermato al Pisa

Serie B, D’Angelo confermato al Pisa