fbpx
Ripresa campionati, il modello Bundesliga
Ripresa campionati, il modello Bundesliga

La Bundesliga è ricominciata, segnando la nuova era dello sport che sta cercando di ripartire in sicurezza e di convivere con il virus. La ricetta tedesca: porte chiuse, niente abbracci e riserve distanti

Questo non sara il calcio al quale gli italiani e gli europei erano abituati. Dopo due mesi totali di lockdown e tanta paura, il calcio, è ripartito. Un po’ come in tutti i settori economico-finanziari in queste settimane si sta cercando la ricetta per cercare di ripartire nel modo più sicuro possibile. È cambiato il mondo, d’altronde, cambia e cambierà anche il calcio. Le partite andate in scena sui campi della Bundesliga sono la sola forma possibile affinché il calcio possa esistere in tempi di pandemia.

 

La Germania, come al solito, fa da guida in Europa anche in questo senso, favorita da un quadro pandemico meno
grave rispetto a quello di tanti altri paesi. I tedeschi non hanno la bacchetta magica, né la ricetta vincente.
Hanno semplicemente provato a darsi delle regole e ad applicarle. Il risultato della ricetta tedesca è inedito e solo il tempo ci dirà quanto questo nuovo modello calcistico sarà davvero efficace.

IL PROTOCOLLO TEDESCO – Sono più di cinquanta le pagine del protocollo sanitario elaborato dalla Dfl, la Lega Calcio tedesca. Queste pagine codificano al minimo dettaglio tutti i comportamenti che le trecento persone ammesse allo stadio dovranno tenere dal momento in cui escono di casa fino a quello in cui vi faranno ritorno. Non è finita qui. C’è anche un allegato di otto pagine, inviato solamente ai club di Bundesliga e 2. Fußball-Bundesliga, che descrive gli atteggiamenti che è caldamente consigliato osservare sul terreno di gioco: non sputare, non bere dalla bottiglia di un compagno, ma soprattutto trattenersi dal festeggiare un gol abbracciandosi, o anche solo dandosi il cinque.

SOLO CONTRASTI – Il protocollo sanitario consiglia per l’esultanza “per esultare meglio un contatto con i gomiti o con i piedi” anche perché “le squadre e i giocatori professionisti saranno sorvegliati anche più del solito dal grande pubblico. Quindi vi esortiamo a comportarvi in modo esemplare“. In pratica, l’unico contatto fisico ammesso sarà il contrasto di gioco. Il protoccolo è rigidissimo anche durante una sostituzione, è bene che il giocatore che entra e quello che esce si salutino a distanza.

Tommaso Somenzi
Tommaso Somenzi

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, a Parma brilla la stella Fagioli

Cremo, a Parma brilla la stella Fagioli

Cremo, contro il Perugia torna Baez

Cremo, contro il Perugia torna Baez