fbpx
Reggina, periodo d’oro sognando la A
Reggina, periodo d’oro sognando la A

Vi presentiamo la Reggina, prossimo avversario della Cremonese: gli amaranto sono tra i più in forma in B e sognano il ritorno in Serie A

Pronti, via: conclusa la sosta per le nazionali, è arrivato il momento di tornare in campo. Domenica 21 novembre alle ore 14 allo stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria la Cremonese affronterà la Reggina di Aglietti, una formazione reduce da un mese ai limiti della perfezione che non intende assolutamente fermarsi. Scopriamo di più sugli amaranto attraverso la nostra scheda di presentazione.

MERCATOCampagna acquisti sontuosa quella della Reggina, merito di un grandissimo lavoro da parte del direttore sportivo Massimo Taibi. Doppio colpo in porta: il giovane Turati (Sassuolo) e Micai (Salernitana). In difesa sono arrivati il classe ’98 Adjapong (Sassuolo), Amione (Hellas Verona) e Regini (Sampdoria). In mezzo al campo la squadra amaranto ha deciso di affidarsi alle geometrie di Hetemaj (Benevento). Tantissimi arrivi poi nel reparto avanzato: oltre alle conferme di Menez e Denis, la Reggina ha individuato in Galabinov il bomber giusto per scalare la classifica (scommessa ripagata sin qui, considerando che i gol in campionato sono già sei). È arrivata poi un’altra punta centrale, Tumminello, in prestito dall’Atalanta, come il trequartista di grande talento Cortinovis.

STATO DI FORMA – La Reggina, dopo un inizio altalenante, ha trovato la quadra giusta e nelle ultime cinque giornate ha raccolto 12 punti su 15 disponibili, frutto di 4 vittorie e una sconfitta interna col Cittadella. Il morale è perciò sicuramente alle stelle, grazie anche alla vittoria ottenuta nel derby contro il Cosenza grazie alla rete di Adriano Montalto, ex della partita. La Reggina si trova per ora al quarto posto in classifica a quota 22 punti, a -1 dalla promozione diretta e a +3 dalla Cremonese.

STARTING XI – Al momento non ci dovrebbero essere grandi assenze in casa Reggina: la squadra infatti ha approfittato della pausa delle nazionali per recuperare tutti gli infortunati. Non ci sarà per il terzino Di Chiara, che è stato fermato per un turno dal Giudice Sportivo. In porta ci dovrebbe essere Turati. Al centro della difesa Cionek e Stavropoulos, mentre ai lati agiranno Loiacono e Adjapong. In mezzo al campo spazio a Hetemaj e uno tra Cortinovis e Bianchi, supportati ai lati da Bellomo e uno tra Liotti e Rivas. In attacco spazio alla fantasia, dove si contenderanno due maglie da titolare Menez, Denis, Montalto e Galabinov.

Avatar
Niccolo Poli

Potrebbe interessarti anche:

Lecce-Cremonese, i convocati di Baroni

Lecce-Cremonese, i convocati di Baroni