fbpx
Reggina-Cremonese 1-0, tabellino e cronaca
Reggina-Cremonese 1-0, tabellino e cronaca

Il tabellino completo e la cronaca integrale di Reggina-Cremonese, gara valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie BKT 2020-2021


SERIE BKT 2020-2021
16° giornata

Mercoledì 30 dicembre 2020
Stadio Oreste Granillo
Reggio Calabria | Ore 15

REGGINA-CREMONESE 1-0  (1-0) 
RETI: 45’+1 Folorunsho (R)

 

REGGINA (4-3-1-2): Guarna; Delprato, Loiacono, Cionek, Di Chiara (88′ De Rose); Bianchi (88′ Rolando), Crisetig; Situm (81′ Denis), Folorunsho, Liotti (70′ Bellomo); Rivas.
A disp.: Plizzari, Farroni, Mastour, Rolando, Marcucci, Vasic, Gasparetto, Peli.
All.: Marco Baroni

 

CREMONESE (4-2-3-1): Volpe; Zortea, Fiordaliso (44′ Ravanelli), Bianchetti, Valeri; Valzania, Gustafson; Pinato, Ghisolfi (46′ Celar), Nardi (65′ Strizzolo); Ciofani.
A disp.: 
Alfonso, Zaccagno, Gaetano, Bia, Schirone, Bernasconi.
All.: Pierpaolo Bisoli

 

ARBITRO: Sig. Maurizio Mariani della sezione di Aprilia (Assistenti: Sig. Damiano Margani di Latina e il Sig. Thomas Ruggieri di Pescara. Quarto uomo: Sig. Ivan Robilotta di Sala Consilina)

NOTE: Cielo per lo più soleggiato su Reggio Calabria, circa 17° C registrati sul termometro. Terreno in buone condizioni. Delprato (R) ammonito al 29′ per gioco scorretto. Valeri (C) ammonito al 45′ per gioco scorretto. Mister Bisoli (C) ammonito al 63′ per proteste nei confronti del direttore di gara. Strizzolo (C) espulso al 76′ per doppia ammonizione nel giro di pochi secondi, prima per gioco scorretto  poi per proteste nei confronti del direttore di gara. Rivas (R) ammonito all’81’ per gioco scorretto.

AMMONITI: Delprato (R), Valeri (C), Rivas (R)
ESPULSI: Strizzolo (C)
ANGOLI: 3-2
RECUPERI: 2′ ; 4′

La cronaca della partita

Tante sorprese nella Cremo dove vanno in panchina gli acciaccati Strizzolo e Ravanelli. Fuori dai titolari anche Celar e Gaetano. I primi minuti diranno come vorrà schierarsi Bisoli: potrebbe essere 4-2-3-1 ma anche 4-3-3 con uno tra Pinato, Nardi e Ghisolfi a fare la mezzala. Nella Reggina l’ex tecnico grigiorosso Marco Baroni lascia in panchina Denis. I dubbi sul modulo sono simili a quelli della Cremo: gli amaranto dovrebbero disporsi con un 4-2-3-1, in caso di 4-3-3 sarebbe Folorunsho a fare la mezzala. Rivas perno offensivo, c’è anche l’ex Bianchi a centrocampo.

PRIMO TEMPO

1‘ – Inizia la partita del Granillo, ultima del 2020 per ambo le squadre.
11‘ – Dal primo corner della partita, battuto da Valeri ad uscire, Pinato stacca ma mette alto sopra la traversa.
17‘ – Contropiede della Cremo mal gestito, la palla finisce a Ciofani che ci mette troppo a calciare e si fa respingere il tentativo; l’ex Frosinone ha una seconda chance, ma accade esattamente lo stesso e la Reggina si salva.
17‘ – Girata di Ciofani dal limite, conclusione centrale che non dà problemi a Guarna.
29‘ – Ammonizione per Delprato per gioco scorretto su Nardi.
33‘ – Giusto per scrivere qualcosa, annotiamo una cavalcata straordinaria di Zortea sulla destra. Dalla difesa è partito in stile Theo Hernandez, portandosi dietro tre avversari. Sul cross basso, Ghisolfi non ne ha approfittato.
43‘ – Grande occasione per la Reggina, con la Cremo momentaneamente in dieci per l’infortunio di Fiordaliso: cross velenoso dalla destra, Zortea non interviene su Liotti che di testa sfiora il pallone e in schiacciata mette alto sopra la traversa. Volpe sembrava disattento, non è uscita di molto la conclusione.
44‘ – Cambio forzato per la Cremo: Fiordaliso non ce la fa, entra a freddo Ravanelli, che in settimana non ha mai lavorato con il gruppo dopo l’infortunio.
45‘ – Ammonizione per Valeri per gioco scorretto su Di Chiara. Due minuti di recupero.
45’+1 – GOL DELLA REGGINA, 1-0. Sblocca la partita Folorunsho su punizione. 
Come col Pordenone, la Cremo prende gol da punizione. Batte Folorunsho da lontanissimo, devia Valzania che era in barriera, la palla rimbalza verso Volpe che si fa ingannare e permette agli avversari di passare in vantaggio. Incredibile, grigiorossi sotto in una partita in cui davvero non è successo niente. 
45’+2 – Fine primo tempo: Reggina-Cremonese 1-0.

SECONDO TEMPO

1‘ – Via alla ripresa: nella Cremo fuori Ghisolfi, in campo Celar.
13‘ – Iniziativa personale inevitabile per Zortea, rientra sul mancino e il missile finisce fra le braccia di Guarna.
16‘ – Insidioso corner per la Reggina, per un centimetro in area piccola Cionek non la prende al volo. Avrebbe siglato il raddoppio.
17‘ – Ammonizione per il tecnico della Cremonese Bisoli per l’ironia nei confronti dell’arbitro Mariani dopo un intervento non fischiato ai danni di Valeri.
20‘ – Cambio Cremo: Strizzolo per Nardi.
23‘ – Buona occasione per la Cremo: bella girata di Ciofani per Strizzolo, col petto porta avanti il pallone superando Guarna, ma la difesa chiude prima che l’ex Pordenone calci verso la porta lasciata libera.
25‘ – Sostituzione per la Reggina: Bellomo al posto di Liotti.
31′ – ESPUSIONE PER STRIZZOLO. La Cremo resta in dieci per il doppio giallo estratto ai danni di Strizzolo, nel giro di una manciata di secondi. Fa fallo, prende la prima ammonizione, dice qualche parolina di troppo a Mariani e arriva l’immediato secondo giallo. Incredibile, se non è record… poco ci manca.
33‘ – Grandissima conclusione di Gustafson col mancino, che volo di Guarna per mettere in corner.
34‘ – Dalla linea di fondo calcia Ciofani, respinge Guarna.
36‘ – Ammonizione per Rivas. Nella Reggina entra Denis, fuori Situm. L’argentino rientra dopo cinque turni.
43‘ – Doppio cambio Reggina: Rolando e De Rose per Bianchi e Di Chiara.
45‘ – Miracoloso Volpe sulla conclusione a botta sicura di Bellomo.
45‘ – Quattro minuti di recupero.
45’+3 – Celar tutto solo davanti a Guarna non colpisce a rete e la palla sfila sul fondo. Era un gran bell’assist di Gustafson, questa chance è la fotografia della Cremonese attuale.
45’+4 – Fine della partita: Reggina-Cremonese 1-0. 
Altro giro, altra sconfitta: il 2020 da incubo per la Cremo (se non per l’insperata salvezza ottenuta in estate) si chiude con un k.o. per 1-0 a Reggio Calabria contro la Reggina dell’ex Baroni. Anche stavolta i grigiorossi, in pratica, si fanno gol da soli; il tempo per rimontare ci sarebbe anche, ma la squadra di Bisoli rientra in campo ancora senza gioco, senz’idea e senz’anima. Ci si mette pure un rosso da record per Strizzolo. Si salvi chi può.

Redazione

Potrebbe interessarti anche: