Ravaglia vs Volpe, chi per il dopo Radunovic?
Ravaglia vs Volpe, chi per il dopo Radunovic?

L’infortunio di Radunovic e l’arrivo di Rastelli aprono un ballottaggio tra il giovane Volpe e il veterano Ravaglia, eroe della promozione.

L’improvvisa notizia dell’infortunio al crociato di Boris Radunovic è uno dei grattacapi che dovrà affrontare il neo mister grigiorosso Rastelli in vista della sfida con il Livorno e il prosieguo della stagione. Radunovic fino a oggi, insieme a Mogos, era l’unico calciatore della Cremonese ad aver giocato ogni minuto di questo campionato. L’intervento, perfettamente riuscito, terrà il serbo lontano dal campo per un periodo abbastanza lungo. E dunque giusto chiedersi chi, tra Nicola Ravaglia e Giacomo Volpe, avrà il compito di sostituirlo.

ESPERIENZA AL POTERE –  Ravaglia, uno degli eroi della promozione, gioca a Cremona da ormai tre anni e mezzo e i tifosi sono molto legati a lui. Dopo essere stato titolare fisso nella stagione della risalita in B, l’anno scorso ha perso il posto per l’arrivo di Ujkani, trasferitosi quest’estate in Turchia. Durante la stagione 2017/18 il portiere di Forlì ha collezionato solamente 4 presenze (con Avellino, Ternana, Entella e Cesena) subendo 6 reti. Il suo score generale con la Cremonese recita 82 presenze, 90 gol subiti e 28 clean sheet.

Nonostante quest’estate avesse ricevuto più di un’offerta, alla fine ha deciso di rimanere alla Cremonese come secondo. Non solo per fare da “chioccia” ai giovani classse ’96 Radunovic e Volpe, ma anche per  farsi trovare pronto in ogni occasione. Mentre con Mandorlini aveva la certezza di essere la prima riserva, con Rastelli il discorso potrebbe essere diverso. Il cambio di allenatore rappresenta una rivalutazione di tutti gli elementi della rosa, e di conseguenza le gerarchie precedenti potrebbero subire delle variazioni. Nonostante ciò, pensiamo che sarà proprio lui il titolare in occasione della sfida di sabato prossimo.

GIOVANI ALLA RISCOSSA –  Volpe è arrivato quest’estate dal Gubbio per sostituire D’Avino e, come Ravaglia, non conta nemmeno una presenza in gare ufficiali in questa stagione. In Umbria si parla molto bene di lui: i numeri dicono che in 98 presenze con il Gubbio ha mantenuto la porta inviolata 30 volte e subito 117 gol. Classe 1997, Volpe è senza dubbio arrivato senza troppe pretese, essendosi ritrovato davanti due portieri abituati alle categorie superiori. Chissà se Rastelli stupirà tutti lanciandolo dal primo minuto e dandogli la chance di mostrare il suo valore dopo l’inizio di stagione come terzo portiere.

OUTSIDER –  E se il sostituto dell’estremo difensore serbo non fosse né l’uno né l’altro? Nel corso della scorsa finestra di mercato la Cremonese non ha esaurito tutti gli slot a disposizione per gli over, di conseguenza si potrebbe pensare ad una soluzione proveniente dal mercato degli svincolati. Questa, tuttavia, non può che essere una suggestione: considerando che la società ha deciso di non intervenire sul mercato per un attaccante, risulta molto difficile che lo faccia per un ruolo più coperto come quello del portiere.

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, chi è il nuovo mister Rastelli

Cremo, chi è il nuovo mister Rastelli

Cremo, la prima senza Terranova

Cremo, la prima senza Terranova