fbpx
Rastelli: «Non riusciamo a gestire la pressione di dover vincere»
Rastelli: «Non riusciamo a gestire la pressione di dover vincere»

Dopo quelle pubblicate ieri sera, ecco tutte le parole di mister Rastelli dopo il pareggio con il Trapani: «Il punto muove la classifica, ma dobbiamo crescere»

Dopo le dichiarazioni di Massimo Rastelli pubblicate dal nostro sito ieri sera, ecco altre parole pronunciate dall’allenatore campano subito dopo il pareggio con il Trapani, quando l’ex Cagliari si è presentato in conferenza stampa, tratte dal canale YouTube della Cremonese. «Eravamo anche partiti bene – esordisce Rastelli -. Abbiamo avuto una grande occasione con il colpo di testa di Deli, certe situazioni in contropiede ci hanno creato qualche grattacapo».

ERRORI – Per il mister il problema principale dei grigiorossi ieri sera sono stati gli errori tecnici: «Abbiamo perso tantissime palle dando agli avversari la possibilità di partire e creare occasioni, tu corri il doppio di loro e alla fine ci è andata bene». Nonostante ciò, secondo Rastelli a un certo punto la Cremo sembrava aver trovato la quadra: «Nei primi 20-25 minuti del secondo tempo sembrava avessimo in mano la partita, abbiamo iniziato a far girare la palla con più geometrie. Abbiamo creato due situazioni importanti e Carnesecchi ha fatto due parate importanti. Negli ultimi dieci minuti il Trapani ha preso in mano la gara e se avesse fatto gol saremmo tornati a casa senza niente».

PRESSIONE – L’allenatore 50enne spiega il perché la Cremonese è stata poco arrembante: «La condizione non è omogenea, quindi quando giochi dopo 3-4 giorni si nota un po’ di più. Manca un po’ di intesa globale e di squadra, soprattutto quando abbiamo troppo il favore del pronostico è come se non riuscissimo a gestire la pressione di dover vincere a tutti i costi, Non a caso con le neopromosse abbiamo fatto fatica. Domenica, con una squadra del nostro livello abbiamo fatto una grandissima partita». Adesso sarà compito di Rastelli cambiare registro: «Da allenatore io devo cercare di trovare la miglior soluzione per dare almeno continuità di prestazioni, adesso siamo sulle montagne russe. So che abbiamo giocato contro l’ultima in classifica, ma il Trapani ha dimostrato di essere una squadra viva. Il punto muove la classifica e serve a non affrontare la prossima gara con il macigno della sconfitta, da lì cerchiamo di crescere  e di essere quella squadra che tutti si aspettano».

 

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: