fbpx
Quel successo a Verona con Morfeo e Riganò…
Quel successo a Verona con Morfeo e Riganò…

L’ultimo successo al Bentegodi della Cremonese risale al febbraio 2009 con uno scatenato Morfeo e un Riganò da 107 kg e… un gol (l’unico nella sua breve esperienza sotto il Torrazzo)

Fra i tanti precedenti tra Hellas Verona e Cremonese – in totale 54 dagli anni ’20 fino a oggi con i veneti in leggero vantaggio -, l’ultimo successo grigiorosso al Bentegodi risale all’8 febbraio 2009: 3-2 con i gol di Coda (doppietta) e Riganò. L’annata post finale playoff persa contro il Cittadella fu travagliata per la Cremonese, costretta a cambiare tre allenatori per evitare un brusco tracollo: prima Iaconi, poi Mondonico e infine Venturato.

Dal mercato di gennaio arrivarono – tra gli altri – Domenico Morfeo e Christian Riganò, che con i nostri colori indosso non hanno brillato ma in quella specifica circostanza furono assoluti protagonisti, forse perché respiravano l’aria di Serie A al Bentegodi, quel campionato che i due hanno frequentato per anni in carriera. Fu l’unico successo da dicembre fino addirittura ai primi di aprile, una luce che diede grande soddisfazione a tutti i sostenitori grigiorossi. Il successo mancava da sei partite, un po’ come la situazione che si presenta ai giorni nostri, per questo ci auguriamo possa ripetersi venerdì sera una simile impresa.

LA PARTITA – La Cremonese in quella occasione schierava Marco Paoloni in porta, difesa con Alberto Bianchi, Michele Cremonesi, William Viali; davanti alla difesa barriera formata da Giovanni Fietta e Davide Saverino, con Ferdinando Vitofrancesco esterno sinistro e Marco Gori a destra. Coppia d’attacco Massimo Coda-Christian Riganò, supportata da Domenico Morfeo. Il Verona di Remondina si portò avanti 1-0 dopo 7′ con un gol in mischia di Girardi, poi tris grigiorosso tra primo e secondo tempo: Coda in pallonetto beffò Rafael su splendido suggerimento di Morfeo, decisivo anche per il vantaggio firmato Riganò (primo e unico gol con la nostra maglia per l’attaccante da 107 kg), bravo a ribattere in rete dopo la conclusione di un compagno. A segno ancora Coda a inizio ripresa con un bellissimo tiro a giro dalla distanza, poi Girardi accorciò nel finale per il definitivo 2-3. Mondonico inserì per proteggere il vantaggio i difensori Anzalone e Argilli e il centrocampista Leo Colucci. La Cremo sull’1-3 rimase in nove per i rossi a Bianchi (doppio giallo) e Anzalone (diretto per un brutto fallo su Mancinelli). Anche per i veneti un’espulsione, quella di Julien Rantier, uomo di fantasia della squadra.

(fonte fotografia: uscremonese.it)

Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: