fbpx
Quando Braida disse: «Torno al momento opportuno»
Quando Braida disse: «Torno al momento opportuno»

Ariedo Braida in tempi recenti, a colleghi, si esprimeva così: «Il calcio è la mia vita, ho l’entusiasmo di sempre per ripartire. Posso dare ancora qualcosa»

«Sono fermo da mesi, ma sono proiettato al futuro e posso ancora dar qualcosa al mondo del calcio». Così si esprimeva Ariedo Braida, che sarà direttore generale della Cremonese dal primo dicembre prossimo, a febbraio di quest’anno in merito ad un ritorno in sella in qualche società. Si parlava spesso del Milan, anche se contatti con il club non ce n’erano stati. «Il calcio è la mia vita, ho sempre vissuto di quello – ha detto ai colleghi di TMW -, sono fermo da un po’ di mesi, troppi (sorride, ndr). Ho accumulato esperienza a vari livelli, penso di poter dare ancora qualcosa al calcio. Del passato non parlo, dà sensazione di essere vecchi e ora ho l’entusiasmo di sempre per ripartire, penso a ciò che verrà, al domani». Ad inizio novembre, invece, ha detto: «Devo tornare nel calcio e lo farò al momento opportuno». Ebbene, ha preso al volo la proposta della Cremonese. Buon lavoro, direttore.

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Reggiana-Cremonese, i convocati di Bisoli

Reggiana-Cremonese, i convocati di Bisoli