fbpx
Pecchia: «Prestazione importante contro una squadra complicata»
Pecchia: «Prestazione importante contro una squadra complicata»

Mister Pecchia dopo la vittoria con il Cosenza: «Abbiamo reso la partita più facile, la qualità ha fatto la differenza»

La Cremonese vince 2-0 con il Cosenza e sale a 26 punti in classifica, garantendosi almeno per questa giornata un posto in zona playoff. Al termine della gara il tecnico grigiorosso Fabio Pecchia ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa: «Nella prima parte abbiamo commesso qualche errore che poteva costarci caro, alla fine abbiamo fatto una prestazione importante contro una squadra complicata su un campo complicato, visto che qui hanno creato problemi a tutto. Questo avvalora di più il nostro lavoro».

MODIFICHE – Pecchia ha schierato Strizzolo al centro dell’attacco, ma poi l’ha spostato a destra mettendo come punte Buonaiuto e Gaetano: «Ho variato in base al tipo di gara, mi è piaciuto molto Strizzolo in fascia con Buonaiuto davanti e Gaetano dietro. All’inizio qualcosa non ha funzionato, poi abbiamo ingranato. Il gruppo deve sapersi adattare alle situazioni e al tipo di gara che si sta svolgendo». Nei prmi minuti i grigiorosis hanno rischiato tantissimo con l’occasione sbagliata clamorosamente da Caso: «Quello è un errore di valutazione della linea, abbiamo rischiato grosso perché rompere la partita in quel modo sarebbe stato un peccato. Anche perché da lì in avanti non ci sono state grosse difficoltà e nel secondo tempo avremmo dovuto gestire meglio il vantaggio».

LA GARA – Pecchia è soddisfatto perché la Cremonese ha concesso poche ripartenze ai padroni di casa: «C’era il rischio delle ripartenze, hanno giocatori veloci di gamba in attacco e a centrocampo, rischiavamo di perdere infilate e avevo bisogno di qualità nelle giocate, come successo nel gol di Strizzolo, che poi ha rotto la gara. Abbiamo sviluppato la partita in una direzione a noi congeniale, facendo una prestazione importante contro una squadra impegnativa».

Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Arvedi: «Promozione memorabile»

Arvedi: «Promozione memorabile»