fbpx
Pecchia: «Ascoli bel test. La classifica non conta»
Pecchia: «Ascoli bel test. La classifica non conta»

Mister Pecchia alla vigilia di Ascoli-Cremonese: «Sarà una gara difficile contro una squadra di qualità. Dobbiamo fare la nostra partita»

Terzo successo di fila cercasi. Dopo le brillanti vittorie contro Cosenza e Crotone, la Cremonese sarà impegnata nella delicata sfida playoff contro l’Ascoli domani, sabato 18 dicembre, alle ore 14.00. Mister Pecchia ha risposto così in conferenza stampa alle domande dei giornalisti: «L’Ascoli è una squadra forte tecnicamente e la posizione in classifica lo dimostra. Sarà una sfida piena di insidie, ma nel contempo anche un bel test per noi».

AVVERSARIO – Il mister presenta così la squadra di Sottil, il cui rendimento in casa è inferiore rispetto a quello in trasferta: «L’Ascoli ha un allenatore che lavora molto bene, un attacco abile, un centrocampo che lo sostiene e una difesa con elementi di esperienza. In casa sembra faccia più fatica, ma analizzando le partite e le prestazioni si vede che è una squadra con giocatori di qualità intrinseca. Dovremo saperli contenere ma allo stesso momento fare la nostra partita».

OBIETTIVO ED IDENTITÀ – La Cremonese è ora al 6º posto, in piena zona playoff. Una posizione che per mister Pecchia non ha valore, ad oggi: «La classifica non conta nulla. Noi siamo l’esempio di quello che può succedere nel corso di un girone. L’anno scorso eravamo terzultimi e nel giro di 15 partite ci siamo trovati a giocare per l’8º posto e ci eravamo vicini. La classifica attuale ha un valore relativo, anzi conta davvero poco. Siamo una squadra giovane con ampi margini di crescita. L’obiettivo è quello di avere una Cremo riconoscibile dal punto di vista tecnico-tattico e di avere un’identità ben precisa. Alcune volte siamo scivolati, ma fa parte del percorso di crescita. Il tecnico è vicino a quota 33 punti, quelli che ha raccolto l’anno scorso dal suo arrivo alla Cremo: «I numeri sono incontestabili. Noi dobbiamo però continuare a migliorare e alzare l’asticella. Abbiamo il giusto potenziale per crescere e dobbiamo volere di più».

GRUPPO – Il mister non si sbilancia sulla formazione iniziale e annuncia due assenze dell’ultimo minuto (clicca QUI per leggere l’elenco dei convocati): «Di Carmine è a disposizione, come gli altri. La squadra sta bene ed è in buone condizioni. C’è gestione in alcuni reparti, perché vogliamo qualità. Più si va avanti più le nostre prestazioni dovranno salire di livello e in ciò saranno determinanti i subentranti. Purtroppo domani non partiranno insieme a noi Strizzolo e Crescenzi. Sono contento delle loro prestazioni, ma dobbiamo comunque mantenere lo stesso standard delle nostre ultime gare».

COVID – I casi da COVID 19 stanno tornando a salire sia in Italia che nel mondo, e in Inghilterra alcune partite di Premier League sono state rinviate e si vocifera addirittura di un ipotetico stop: «E’ una situazione sicuramente preoccupante, perché può degenerare. È necessaria cautela e una buona gestione per affrontare il finale nel migliore dei modi per non avere ulteriori intoppi».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Niccolo Poli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Niccolo Poli

Potrebbe interessarti anche: