fbpx
Parma, Pecchia: «Felice di tornare a Cremona»
Parma, Pecchia: «Felice di tornare a Cremona»

Le parole del tecnico del Parma Pecchia in vista della partita contro la Cremo: «Felice di tornare allo Zini, Cremonese squadra esperta»

Domenica 1° ottobre, Cremonese e Parma scenderanno in campo allo Zini per una partita molto attesa. Di seguito le parole del tecnico Fabio Pecchia in conferenza stampa: «Conoscendo Stroppa, troveremo una squadra simile a quella vista a Cosenza, anche nel gioco al di là degli interpreti. È una squadra diversa da quella che ho allenato io. Affrontiamo una big del campionato».

RITORNO DA EX – Pecchia torna per la prima volta allo Zini dopo la promozione in Serie A: «Sono felice di tornare a Cremona, per la prima volta da avversario, è una grande emozione – ha esordio l’ex grigiorosso –. È bello rivedere una città che mi ha dato tanto, e tante persone con cui ho lavorato, ma dopo il fischio d’inizio penserò solo al campo. Vazquez è sempre stato fondamentale per noi, ha sempre dato tutto, non posso che essergli grato – prosegue il tecnico –. Non mi aspetto che Franco e Zanimacchia penseranno troppo al passato, anzi se devo togliere un giocatore alla Cremo, scelgo Castagnetti. Anche Coda può essere una minaccia, soprattutto di testa, ma i nostri centrali sono molto bravi».

CRESCITA – Pecchia si sofferma poi sul momento dei suoi: «Siamo una squadra giovane, per maturare serve tempo e fiducia. La Cremonese è una squadra molto esperta, ma con Samp e Bari abbiamo avuto una grande reazione dopo i gol subiti, a confermare il lavoro quotidiano del club, dello staff e di tutto l’ambiente in quella direzione» – ha raccontato il mister ai giornalisti -. Non dobbiamo snaturarci, ma fare la nostra partita, tenendo conto delle nostre qualità e caratteristiche, anche quelle che arrivano a partita in corso dalla panchina, che ha sempre dato il suo apporto alla squadra. Dobbiamo dare una dimostrazione di forza, quello che abbiamo fatto fin qua è molto buono, ma è ancora presto e l’asticella si alzerà».

Redazione

Potrebbe interessarti anche: