fbpx
Pari Cremonese contro un Catanzaro inesauribile: 2-2 il primo round
Pari Cremonese contro un Catanzaro inesauribile: 2-2 il primo round

Ritmo e intensità del Catanzaro mettono in crisi la Cremonese: rimonta da 0-2 a 2-2 e i calabresi ci credono per il ritorno

Il Catanzaro sembrava dovesse partire forte per chiudere boccheggiando, avendo disputato 120 minuti col Brescia solo tre giorni fa. Invece, è stato un po’ tutto il contrario: un Catanzaro inesauribile e spinto da un Ceravolo infuocato rimonta da 0-2 a 2-2 la Cremonese per poi sfiorare a più riprese il terzo gol nel finale. Il primo round della semifinale playoff finisce in parità, cosa che permette ai grigiorossi di avvicinarsi a sabato con due risultati su tre a disposizione per accedere alla finalissima. Basterà non perdere, ma occorrerà massima attenzione e gestione del match dal primo al novantaseiesimo, e non dal primo al cinquantesimo.

IL RESOCONTO – Un enorme rammarico per la Cremo, che era andata sul 2-0 con Tsadjout-Ciofani su un campo difficilissimo. Dopo l’eurogol di Biasci, però, arrivato un minuto dopo lo stacco imperioso di Ciofani, la squadra di Stroppa ci ha capito pochissimo: il Catanzaro era costantemente nella metà campo grigiorossa, rendendo molto difficile la vita alla Cremonese, sovrastata da un’intensità strepitosa. Brignola ha messo dentro il 2-2 (grave errore di Abrego), poi il miracolo di Saro su Donnarumma e il palo pieno dell stesso Donnarumma. Un finale in trincea per la Cremo, che fortunatamente porta a casa almeno il pareggio. Molti dubbi sui cambi di Stroppa: Quagliata out troppo tardi, Abrego è totalmente fuori contesto, Johnsen è entrato senza mordente. Allo Zini ci sarà da soffrire.

Redazione

Potrebbe interessarti anche: