fbpx
Le pagelle – Castagnetti non sbaglia nulla. Buonaiuto uomo in più
Le pagelle – Castagnetti non sbaglia nulla. Buonaiuto uomo in più

Le pagelle di Cremonese-Como, terminata 2-0: a segno Buonaiuto nel primo tempo e Baez nella ripresa

CARNESECCHI, voto 6.5
Si deve impegnare solo sulla conclusione di La Gumina da due passi dove mostra grandi riflessi. Quasi assist per il gol di Buonaiuto, nato da un suo lancio e deviato goffamente da Varnier.

SERNICOLA, voto 5.5
Per gran parte del primo tempo soffre gli inserimenti di La Gumina che gli scappa spesso alle spalle e crea pericoli dalle parti di Carnesecchi. Così così anche la fase offensiva: sfrutta poco gli spazi che il Como lascia sulle fasce, quando arriva nei pressi dell’area non crossa con la consueta precisione.

BIANCHETTI, voto 6
La Cremo concede qualcosa di troppo dietro, la difesa non sembra sempre ben disposta, soprattutto sui tagli degli esterni. Molto bene nei duelli aerei con Cerri, sbaglia invece diversi appoggi ravvicinati: un suo errore costringe Castagnetti a spendere il giallo.

OKOLI, voto 6
Non parte benissimo, sbagliando diversi appoggi semplici verso i compagni. Grazie al suo fisico e alla sua velocità riesce sempre a recuperare. Fa a sportellate con Cerri, il duello finisce in parità.

VALERI, voto 6.5
Come Sernicola va un po’ in difficoltà sui tagli dell’esterno (l’ex Parigini), anche se recupera meglio del collega grazie alla sua rapidità. Molto bene invece in fase offensiva: mette una palla al bacio per Deli, nella ripresa costringe Vignali all’espulsione che spiana la strada al successo.

GAETANO, voto 6
Parte in mezzo, dove dà il meglio in fase di possesso: lancia bene Buonaiuto e Zanimacchia, cambia campo con efficacia. Meno bene invece quando deve uscire da situazioni complicate, a volta gioca come se fosse sulla trequarti e mette in difficoltà i compagni in zone pericolose di campo. Nel secondo tempo si alza alle spalle di Buonaiuto e fa vedere buone cose.

CASTAGNETTI, voto 7.5
Punto di riferimento in mezzo al campo, si sobbarca gran parte della fase difensiva. La pressione relativa del Como gli permette di avere spazi che in altre partite non ha. Sventaglia a destra e a sinistra, quando può verticalizza con precisione. La sua facilità di calcio è un piacere per gli occhi.

ZANIMACCHIA, voto 6.5
Sbaglia un paio di retropassaggi in zone pericolose del campo, per la frenesia perde diversi palloni facili. Bene invece in fase di ripartenza, dove sfrutta tutta la sua velocità per mandare in crisi la difesa del Como. Con un’accelerazione delle sue piazza l’assist per il 2-0 di Baez.

DELI, voto 6
Torna titolare dopo una vita e si piazza sulla trequarti. Dimostra di essere ancora un giocatore con una qualità balistica sopra la media, ha la qualità per giocare sempre di prima. Trova il modo di ricevere palla libero tra le linee, peccato che non sfrutti a dovere alcune occasioni.

BUONAIUTO, voto 7
È l’uomo in più della Cremo, in ogni zona del campo. Parte a sinistra, poi passa in mezzo e gioca anche da prima punta. Quando ha la palla crea sempre la superiorità numerica, arriva sempre primo sulle seconde palle. Sigla il gol che sblocca il match, il sesto in campionato, e ne sfiora almeno altri due.

VIDO, voto 5.5
Schierato da prima punta atipica, fa vedere le cose migliori quando si abbassa a ricevere palla per poi lanciare i compagni. Quando riceve spalle alla porta invece fatica molto, nei tagli alle spalle del difensore spesso sbaglia scelta. Migliora quando scala sulla destra, sfiora il gol con un mezzo esterno.


Sono entrati:

VALZANIA, voto 6
Entra a dare sostanza in mezzo al campo. A volte cerca giocate che la condizione ancora non permette. Anche non al meglio risulta molto utile, sradica diversi palloni dai piedi degli avversari.

BAEZ, voto 6.5
Disputa un tempo intero, utile per ritrovare il ritmo partita. Gioca bene nello stretto e scambia con qualità per i compagni. Segna il gol del 2-0 arrivando puntuale sul cross sul secondo palo di Zanimacchia.

DI CARMINE, voto 6
Entra per aiutare la squadra a tenere su i palloni, poi il Como resta in dieci e diventa tutto più facile. Facchin gli nega il gol con una grande parata.

FAGIOLI, sv.

FIORDALISO, sv.


L’allenatore:

PECCHIA, voto 7
Tra defezioni e giocatori non al meglio decide di schierare una Cremo fluida e malleabile in cui i giocatori offensivi si scambiano di posizione continuamente. Qualche esperimento riesce meno di altri ma poco importa: centra la quarta vittoria consecutiva, mica male.

Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche: