fbpx
Le pagelle – Buonaiuto decisivo. Gaetano&Colombo, che impatto
Le pagelle – Buonaiuto decisivo. Gaetano&Colombo, che impatto

Le pagelle di Cremonese-Reggiana, terminata 3-0: l’espulsione di Libutti segna la partita, a segno Strizzolo, Valzania e Colombo

CARNESECCHI, voto 6.5
Si fa trovare distratto in un paio di circostanze ma quando conta risponde presente: devia in corner il gran tiro di Varone a fine primo tempo, respinge il destro di Siligardi da posizione defilata.

FIORDALISO, voto 6
Torna titolare dopo diversi mesi a causa dell’indisposizione di Zortea. Si conferma un difensore solido, cattivo sull’uomo e deciso nelle entrate. Alla fine disputa una buona partita, rendendosi autore di alcune chiusure importanti.

BIANCHETTI, voto 6.5
La Reggiana prova spesso a verticalizzare per le punte, così lui può fare ciò che gli riesce meglio. Sfrutta la sua velocità per chiudere su tutti gli inserimenti, la Cremo dietro non rischia praticamente nulla.

RAVANELLI, voto 6
Lunetta gli scappa via subito, poi per fortuna viene retrocesso a fare il terzino. Con la Reggiana in 10 lascia a Bianchetti i compiti di marcatura su Mazzocchi e cura a vista gli inserimenti di Siligardi. In area è la solita sicurezza, spazza tutto quello che gli capita a tiro.

VALERI, voto 6
Inizia a cento all’ora e dopo una manciata di secondi è già in area granata a crossare. Complice anche l’espulsione trova molti spazi per offendere: si prende il campo ma non sempre riesce a fare la scelta giusta. Migliora nella ripresa, sfiora il gol con un bel diagonale.

GUSTAFSON, voto 5
Nei primi cinque minuti tocca tre palloni e li sbaglia tutti, compreso un passaggio in orizzontale in mezzo al campo che farebbe arrabbiare anche nei Pulcini. Commette diversi altri errori, tra cui un gol sbagliato a un metro dal portiere. Si riscatta solo parzialmente con il lancio per Buonaiuto nell’azione dell’espulsione di Libutti.

CASTAGNETTI, voto 6.5
La Cremo gioca più bassa e rinuncia a tenere palla, così lui ha meno occasioni per lanciare le punte e farsi vedere in fase di possesso. Risulta comunque tra i migliori in fase di rottura, a fine primo tempo ferma un pericoloso contropiede. Nella ripresa torna a casa: fa il play nel 4-3-3, giocando con la sigaretta in bocca.

STRIZZOLO, voto 6.5
Pecchia lo schiera in fascia, come nelle ultime partite in cui era entrato dalla panchina. Si applica molto in fase difensiva, rientrando a inseguire l’uomo quando perde palla. Ha il grande merito di sbloccare un match che poteva diventare complicato.

VALZANIA, voto 7
Torna a fare il trequartista nella partita a lui più congeniale: la Cremo fa meno possesso e grazie al baricentro basso ha più occasioni per ripartire. Calcia molto verso la porta, a volte peccando di precisione, poi nell’occasione più difficile trova il terzo gol stagionale.

BUONAIUTO, voto 7
È il grigiorosso più in palla. Danza sul pallone e salta l’uomo con facilità, creando sempre qualcosa di interessante. Entra in tutte le azioni decisive: causa l’espulsione di Libutti, parte in pressing in occasione del gol di Strizzolo e infine regala a Valzania la palla del 2-0. Mette pure Gustafson in condizione di segnare, ma…

CIOFANI, voto 6
Poco sollecitato dai compagni, è comunque fondamentale senza palla: quando si abbassa si porta appresso due difensori, creando gli spazi per gli inserimenti di Buonaiuto, Valzania e Strizzolo. L’appuntamento con la doppia cifra è solo rimandato.


Sono entrati:

GAETANO, voto 7
Entra cattivo, nonostante il risultato sia già deciso. Manda due volte in porta Colombo, che alla seconda occasione si sblocca. Sfiora il gol in almeno tre circostanze.

BARTOLOMEI, voto 6
Pecchia stavolta lo mette nel suo ruolo naturale, mezzala di un 4-3-3. Ok, l’avversario in 10 aiuta, però conferma la sensazione di essere un giocatore che dà il meglio nella metà campo avversaria.

COLOMBO, voto 7
Dopo pochi secondi ha già la palla buona per segnare, il palo rimanda di pochi minuti la prima gioia in grigiorosso: sul passaggio di Gaetano scaraventa la palla in porta con cattiveria. Martedì potrebbe finalmente partire dall’inizio.

CELAR, sv.

PINATO, sv.


L’allenatore:

PECCHIA, voto 7
Ottiene il massimo con il minimo sforzo: per una volta la Cremo non ha bisogno di un ritmo frenetico per portare a casa la vittoria. L’espulsione e il gol regalato indirizzano la partita, lui ha comunque il merito di impostare bene la gara, lasciando campo e possesso senza chiedere alla squadra di cercare il gol con frenesia. Vince la scommessa Strizzolo.

Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche: