fbpx
Okoli: «Cremo, impatto fantastico»
Okoli: «Cremo, impatto fantastico»

Il nuovo difensore della Cremonese Caleb Okoli si presenta: «Sono nel posto giusto per crescere e migliorare. Sul mio ruolo…»

Risponde al nome di Caleb Okoli il quarto ed ultimo volto nuovo approdato alla Cremonese in queste prime, intense settimane di calciomercato. Il difensore classe 2001, in prestito dall’Atalanta insieme ai compagni Vido, Carnesecchi e Valzania, è stato presentato alla stampa nel primo pomeriggio presso il centro sportivo Giovanni Arvedi. A dare il via alla conferenza è stato il direttore generale Paolo Armenia: «Oggi presentiamo il promettente Okoli, che mister e società hanno voluto fortemente. Ha già avuto esperienza in Serie B, è un pilastro delle Nazionali giovanili e per noi è una pedina importante che va a comporre il mosaico del reparto difensivo».

AMBIENTE – Il neo 20enne vicentino si presenta raccontando il suo impatto con il gruppo di mister Pecchia: «Le impressioni sono state fantastiche, mi sono subito ambientato benissimo con il gruppo, con lo staff e con tutta la società. Quando ho sentito che c’era l’opportunità di venire a Cremona non ci ho neanche pensato due volte e ho preso subito la palla al balzo per riuscire a crescere e migliorare me stesso». Prima del trasferimento Okoli ha contattato un grigiorosso che conosce bene: «Ho sentito Carnesecchi siccome ho fatto la Primavera con lui è stato il primo a cui ho chiesto della Cremo. Me ne ha sempre parlato bene, spiegando che è il posto giusto per crescere».

Okoli conferenza presentazione 2
Okoli sorridente durante la conferenza di presentazione. Foto: US Cremonese

LA SERIE B – Il difensore centrale si appresta a vivere la sua seconda stagione in cadetteria dopo quella vissuta con la Spal, raccogliendo 16 presenze negli ultimi mesi: «È stata una grandissima esperienza, anche se difficile perché era la prima. A inizio campionato ho potuto prendere spunto dai più grandi per poi mettere in pratica quello che ho imparato. Sono arrivato tra i Pro dopo aver vinto due campionati giovanili e la Supercoppa con l’Atalanta, sono contento del mio percorso sin qui e adesso mi trovo in un’altra ottima società». La Cremo che ha conosciuto dall’interno è la stessa vista da fuori in occasione dell’ultima giornata dello scorso campionato: «Ho visto una squadra propositiva a cui piace il gioco e le mie impressioni sono state confermate in questi miei primi giorni qui. Il prossimo campionato sarà ancora più competitivo del precedente».

RUOLO – Okoli si descrive: «Mi ritengo un difensore abbastanza veloce ed esplosivo, forte nel duello uno vs uno. Essendo giovane ho ancora molto da imparare, vorrei migliorare nel giocare la palla e so di essere nella società giusta per farlo». Il giovane atalantino sa giocare sia con la difesa a tre che con quella a quattro: «Nelle giovanili dell’Atalanta ho sempre giocato a quattro, mentre con Gasperini in Prima Squadra e alla Spal ho giocato a tre. Con mister Pecchia giocheremo a quattro, ma io mi trovo bene con entrambi i metodi di gioco». Il tecnico laziale ha detto che servirà il suo apporto nei calci piazzati, e il classe 2001 ha dimostrato di sapersi rendere pericoloso (l’anno scorso ha segnato il suo primo gol tra i Pro contro il Lecce): «Ogni calciatore iniziando la stagione si pone obiettivi sempre più alti, spero di riuscire a farne più di uno».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, chi è Dorian Ciezkowski

Cremo, chi è Dorian Ciezkowski

Pecchia: «Ho visto personalità»

Pecchia: «Ho visto personalità»

Sernicola: «Faremo una grande stagione»

Sernicola: «Faremo una grande stagione»