fbpx
Montorfano: «Cremo, programmando puoi sognare»
Montorfano: «Cremo, programmando puoi sognare»

Il doppio ex Montorfano su Brescia-Cremonese: «Entrambe sono competitive e possono sognare. Quel derby dell’88…»

Nonostante sia nato a Brescia il 7 maggio 1961, Mario Montorfano ha passato gran parte della sua vita vestendo i colori della Cremonese, prima da giocatore e poi da allenatore delle Giovanili. In vista del derby di sabato la leggenda grigiorossa ha parlato ai microfoni di BresciaOggi: «Sto seguendo entrambe e penso che siano due formazioni attrezzate, con rose valide e competitive ai massimi livelli in Serie B. Conosco bene il campionato, ma non ho dubbi: entrambe hanno i mezzi per arrivare in alto. Poter attingere da una rosa profonda è un vantaggio, ma le troppe alternative possono generare confusione. Tutti gli allenatori vorrebbero una grande scelta, e la forza del Brescia sta nel vedere chi ha giocato meno come Bisoli e Ndoj, giocatori di valore per la categoria. Le Rondinelle subiscono troppi gol, mentre la Cremonese è messa meglio anche grazie a Carnesecchi: un portiere che fa guadagnare punti».

PROGRAMMAZIONE – Montorfano è soddisfatto del lavoro fatto dalla Cremonese nell’ultimo anno, dentro e fuori dal campo: «Adesso entrambe le formazioni hanno grandi potenzialità. Prima che a Cremona arrivasse un dirigente esperto come Braida si sono spesi male troppi soldi. Ultimamente invece c’è più programmazione, e i risultati si vedono. Per questo dico che in una Serie B come quella di oggi la Cremonese può sognare, così come il Brescia, vista la sua rosa»   

RICORDI – L’ex difensore ha vissuto tanti derby da protagonista, e ne ricorda uno in particolare: «Era il 31 dicembre 1988 e da una settimana ero diventato papà. Giocai e vincemmo 2-0 con le reti di Bivi su rigore e Chiorri, bravo a superare Bordon con un pallonetto delizioso». Dopo tanti anni in grigiorosso, Montorfano andò ad allenare nel settore giovanile del Brescia: «In biancazzurro ho allenato gli Allievi Nazionali tra il 2003 e il 2006: fu un cambiamento epocale per me, alla Cremo dal 1975, ma mi sono divertito».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Cosenza-Cremonese, i convocati di Pecchia

Cosenza-Cremonese, i convocati di Pecchia