fbpx
Mokulu sulla Juve U23: «Più utile che la Primavera»
Mokulu sulla Juve U23: «Più utile che la Primavera»

Martedì 12 maggio è stato ospite di CGR l’ex attaccante della Cremo Benjamin Mokulu, a GrigiorossOnair, su Instagram. Focus sulla Juventus U23

Martedì pomeriggio, 12 maggio, è stato ospite della nuova puntata di GrigiorossOnAir l’ex attaccante della Cremonese Benjamin Mokulu Tembe, che ha scambiato con noi quattro chiacchiere in diretta su Instagram. Così si è espresso sull’avventura in C alla Juventus U23 e quella “7” che in prima squadra era di CR7.


Ebbene sì, perché Mokulu poi è stato acquistato dalla Juventus Under 23 in Serie C: «È stata un’esperienza bellissima, la rifarei subito. Ho scoperto un mondo, lì i giovani crescono in una maniera diversa, con strutture incredibili, i campi perfetti: quando ho visto le loro strutture avevo gli occhi di un bambino. Mi sono allenato con giocatori fortissimi come Cuadrado, Chiellini, Cristiano Ronaldo e Bonucci, è stato un onore. Speravo mi chiamassero per qualche panchina alla fine della stagione perché avevano un po’ di infortunati, peccato non sia successo». La Juve è il primo esperimento di squadra giovanile che si confronta con un campionato professionistico. Cos’è meglio per un giovane, la Primavera o la Serie C? «Non c’è alcun dubbio, giocare in C è sicuramente più utile di un campionato Primavera, c’è una enorme differenza. In Serie C c’è un calcio vero, ci sono giocatori che si giocano la vita per portarsi a casa la pagnotta, sicuramente è più formante per un giovane rispetto alla Primavera. È lì che uno si fa le ossa». Sulla questione numeri: «Alla Juve ho preso il 7 sapendo che avrebbe fatto parlare perché è il numero di Ronaldo, sono stato contento di averlo “condiviso”. Di solito prendo il 9 ma quando non è disponibile prendo il 14 perché è il numero che aveva Henry all’Arsenal, l’ho indossato spesso in Belgio».


CLICCA QUI PER L’INTERVISTA COMPLETA


OGNI REPLICA, ANCHE PARZIALE, NECESSITA DELLA CORRETTA FONTE CUOREGRIGIOROSSO.COM

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Lecce, Corini: «Meritavamo di vincere»

Lecce, Corini: «Meritavamo di vincere»